489 CONDIVISIONI
24 Gennaio 2023
8:33

C’è un giocatore poco contento dell’arrivo di Ronaldo all’Al-Nassr: gli hanno fatto un discorsetto

L’arrivo di Cristiano Ronaldo all’Al-Nassr ha avuto un impatto importante su tre calciatori: uno è stato ceduto per poter tesserare il portoghese, un altro gli ha dovuto lasciare il numero 7, mentre ad un altro ancora è stato fatto un bel discorso per fargli mandare giù un boccone amaro…
A cura di Paolo Fiorenza
489 CONDIVISIONI

L'ultima parte della carriera di Cristiano Ronaldo è iniziata domenica scorsa col suo debutto col club saudita dell'Al-Nassr: il portoghese, che il 5 febbraio compirà 38 anni, ha abdicato ad ogni velleità di calcio di alto livello – a cominciare da quella Champions League dove nessuno lo ha più voluto – e si è fatto convincere dal faraonico contratto offertogli (circa 400 milioni per i prossimi due anni e mezzo) ad andare ad esibirsi su un palcoscenico che fino a qualche mese fa avrebbe sdegnosamente rifiutato.

Del resto il suo nuovo pubblico si accontenta di poco, come dimostrano i giochetti fatti da CR7 al suo esordio: qualche finta che ha messo a sedere gli avversari, un passaggio di spalla ad un compagno, un tentativo di rovesciata in cui non ha preso neanche il pallone. Nessuno che gli chieda di pressare senza palla o lo sostituisca, o che addirittura lo faccia partire in panchina, come avveniva al Manchester United. Nuova vita, grande relax e pazienza se alla prima è arrivata ‘solo' la vittoria per 1-0 sull'Al-Ettifaq senza la soddisfazione del gol personale.

Cristiano Ronaldo in azione nel suo match d’esordio con l’Al–Nassr
Cristiano Ronaldo in azione nel suo match d’esordio con l’Al–Nassr

A risolvere il match ci ha pensato il suo collega di reparto, il brasiliano Talisca, una sentenza in questa prima parte di stagione che vede l'Al-Nassr capeggiare la classifica (12 reti in 12 partite per l'ex Benfica). Chi non c'è più nell'attacco del club di Rudi Garcia è Vincent Aboubakar: qualche giorno fa il camerunense si è trasferito ufficialmente al Besiktas, così da liberare uno degli slot per gli stranieri nella rosa dell'Al-Nassr (erano 9, uno in più degli 8 consentiti per poter tesserare Ronaldo).

Aboubakar è uno dei tre giocatori dell'Al-Nassr su cui l'arrivo del cinque volte Pallone d'Oro ha avuto conseguenze, più o meno pesanti. Nel suo caso è stato il trasferimento altrove, nel caso di Jaloliddin Masharipov, 29enne centrocampista della nazionale uzbeka, è stata la forzata rinuncia al proprio numero 7, che non poteva ovviamente non finire sulle spalle di Ronaldo. Adesso Masharipov, che nel match con l'Al-Ettifaq è rimasto in panchina, indossa il 77. Ma almeno lui è rimasto a Riad, a differenza di Aboubakar.

Così come è rimasto all'Al-Nassr anche Abdullah Madu, probabilmente il giocatore meno contento di essersi ritrovato Cristiano in spogliatoio. Parliamo di un'istituzione della squadra, un giocatore quasi 30enne che è nel club fin dalle giovanili e che prima dell'arrivo di CR7 ne era il capitano indiscusso. A Madu, che era nella rosa dell'Arabia Saudita agli ultimi Mondiali, è stato fatto un discorsetto dalla dirigenza: massima stima, rimani un elemento importante della squadra, ma capirai bene che la fascia di capitano se la prende Ronaldo. E così è stato fin dal primo match in cui il portoghese è sceso in campo.

Ronaldo con Abdullah Madu nel match vinto contro l’Al–Ettifaq
Ronaldo con Abdullah Madu nel match vinto contro l’Al–Ettifaq

Cambiare il capitano a metà stagione e con la squadra già prima in classifica non è il massimo per gli equilibri di spogliatoio, ma qua si parla di un nuovo acquisto che è molto più di un calciatore, anche per il ruolo di ambasciatore dell'Arabia Saudita che è ‘nascosto' tra le pieghe del suo contratto principesco. E dunque Madu ha fatto buon viso a cattivo gioco e si è sfilata la fascia, dandola al portoghese. Se il nazionale saudita aveva dentro di sé del risentimento, lo ha nascosto bene, visto che è stato uno dei primi giocatori dell'Al-Nassr a rispondere al post di Ronaldo su Instagram con cui l'ex juventino ha celebrato la vittoria. Il difensore ha postato degli emoji con i cuori gialli e blu, i colori del club. Diciamo che non è che avesse molta scelta…

Il post di Ronaldo e la risposta dell’ex capitano dell’Al–Nassr
Il post di Ronaldo e la risposta dell’ex capitano dell’Al–Nassr
489 CONDIVISIONI
L'Al-Nassr svende Aboubakar pur di registrare Cristiano Ronaldo e fa un favore allo United
L'Al-Nassr svende Aboubakar pur di registrare Cristiano Ronaldo e fa un favore allo United
Ronaldo in allenamento fa un salto irreale: i compagni dell'Al-Nassr non credono sia possibile
Ronaldo in allenamento fa un salto irreale: i compagni dell'Al-Nassr non credono sia possibile
Sfuma il primo trofeo con l'Al Nassr per Cristiano Ronaldo, che resta ancora senza gol
Sfuma il primo trofeo con l'Al Nassr per Cristiano Ronaldo, che resta ancora senza gol
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni