Dopo le ultime flebili speranze,  è arrivata la notizia ufficiale in casa catalana: per Dembelè la stagione è finita, perché il club ha stabilito la data dell'intervento chirurgico cui si sottoporrà l'attaccante. Notizia che conferma la gravità dell'infortunio e la necessità dell'operazione immediata. Il prossimo 11 febbraio a Dembelè verrà ricostruito il tendine prossimale del bicipite femorale della coscia destra e l'operazione avverrà in Finlandia dove il giocatore francese era stato già sottoposto a intervento nel 2017 con ottimi risultati. L'ex Rennes ha riportato infatti lo stesso identico infortunio di quella stagione, quando fu costretto a uscire contro il Getafe e rimase fermo 4 mesi.

L'emergenza attacco contro il Napoli

Non è un problema da poco per il Barcellona di Setien che si sta preparando a questa seconda parte di stagione con tantissimi infortunati soprattutto nel reparto offensivo. A Dembelè, infatti, si aggiunge anche la lunga assenza di Surez, altro top player che non sarà disponibile per il ritorno in Champions League. Di sicuro il Barcellona che affronterà il Napoli agli ottavi di Champions League non avrà nè Suarez nè Dembele'. In attacco il Varça potrà contare solamente su  Messi e Griezmann oltre al baby talento Ansu Fati.

Barcellona di nuovo sul mercato

Dopo l'operazione dell'11 febbraio, il Barcellona emetterà un comunicato per fare luce sui tempi di recupero ma la stagione di Dembelè è da considerarsi terminata. Le condizioni del francese però,  saranno una nota di particolare importanza dal momento che in base alla diagnosi, il club catalano potrà anche chiedere una deroga alla Federazione per intervenire sul mercato a sessione conclusa. Secondo la stampa spagnola, e il Mundo Deportivo in particolare, gli azulgrana ci stanno già lavorando in ottica futura e si parla di Angel Rodriguez, del Getafe, Lucas Perez, dell'Alaves e di altri giocatori.