Brutte notizie in casa dell'AZ Alkmaar, la squadra olandese prossima avversaria del Napoli in Europa League. Il club biancorosso attraverso una nota ufficiale ha comunicato la presenza di nuovi giocatori positivi al Coronavirus, dopo che già nei giorni scorsi erano stati segnalati 6 (4 della prima squadra e 2 della Primavera) contagiati. L'AZ non ha comunicato il numero complessivo dei casi, anche se la stampa olandese parla di addirittura 8 ulteriori giocatori contagiati, ed è in stretto contatto con l'Uefa. Il match con gli azzurri si disputerà solo se gli olandesi avranno a disposizione 13 calciatori da mandare in campo, stando al protocollo.

AZ Alkmaar, nuovi casi di positività al Coronavirus

"Martedì sono state rilevate nuove infezioni da Coronavirus all'interno del gruppo di giocatori. È attualmente in corso un inventario dell'entità dei contagi. L'AZ è in stretta consultazione con KNVB, GGD e UEFA". Con questo comunicato l'AZ Alkmaar ha annunciato la presenza di nuovi giocatori positivi al Covid. Il club olandese non ha comunicato il numero dei nuovi contagiati, che secondo le prime indiscrezioni di NOS potrebbero essere addirittura 8. È destinato a salire dunque il numero dei casi: nei giorni scorsi i biancorossi avevano ufficializzato la presenza di 9 tesserati positivi al Covid, di cui 4 giocatori della prima squadra e 2 della Primavera, oltre a tre componenti dello staff.

Napoli – AZ Alkmaar, cosa succederà ora

Cosa succede ora in vista del match di Europa League in programma giovedì al San Paolo di Napoli tra la squadra di Gattuso e l'AZ Alkmaar? Tutto dipenderà dal caso complessivo di positivi al Coronavirus. Le indiscrezioni riportate dalla tv olandese NOS, raccontano di altri 8 giocatori contagiati, che sommati ai precedenti porterebbe a 12 il numero dei positivi complessivi (17 considerando anche i casi in Primavera e staff). Se dovesse essere confermato la prospettiva di un rinvio sarebbe molto concreta visto che sarebbero solo 8 i negativi rispetto ai 13 richiesti dalla Lista A). L'Uefa sta monitorando il tutto ed è in stretto contatto con gli olandesi.