Covid 19
29 Marzo 2020
8:45

Coronavirus in NBA, positivo il proprietario dei New York Knicks James Dolan

James Dolan proprietario dei New York Knicks, squadra che milita nella NBA, ovvero il principale torneo di basket americano, è risultato positivo al test sul Coronavirus. Il manager che ha dimostrato finora piccoli sintomi, è finito in isolamento e, come riportato in un comunicato ufficiale, continua a lavorare a distanza.
A cura di Marco Beltrami
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Impennata di casi di Coronavirus negli Stati Uniti negli ultimi giorni. È risultato positivo al test sul COVID-19 anche James Dolan, il proprietario dei New York Knicks, squadra che milita nella NBA, ovvero il principale torneo di basket americano. Ad ufficializzare la notizia ci ha pensato proprio la società con una nota in cui si spiega che il manager per ora ha dimostrato piccoli sintomi e si trova in auto-isolamento.

Coronavirus in NBA, positivo il proprietario dei New York Knicks James Dolan

Attraverso una breve nota divulgata anche sui propri profili social i Knicks hanno fatto il punto sulle condizioni di salute del patron James Dolan, risultato positivo al Coronavirus: "Jim Dolan, presidente esecutivo e amministratore delegato della Madison Square Garden Company, è risultato positivo al Coronavirus. Si è messo in isolamento da solo e al momento ha pochi sintomi. Sta continuando a supervisionare le attività commerciali". Dolan è il dirigente di una delle squadre di basket della principale lega professionistica di Stati Uniti e Canada a risultare positivo al test. 

Chi è James Dolan, patron dei Knicks e dei New York Rangers

Aumentano dunque i casi di Coronavirus anche nel mondo dello sport a stelle e strisce. Dopo due settimane di stop in NBA, si continuano a registrare casi di positività. James Dolan non è solo il numero uno dei Knicks. Il manager americano CEO del The Madison Square Garden Company e presidente esecutivo di MSG Networks, è il proprietario anche della squadra di Hockey dei New York Rangers e della formazione di basket femminile del New York Liberty. Nonostante lo stop delle attività, Dolan si era dimostrato disposto a pagare gli stipendi fino a maggio, mettendo sul piatto un budget da oltre un milione di dollari

(in aggiornamento)

31057 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni