15 Marzo 2017
15:45

L’incredibile storia di Chau: 70 anni, partecipa a 7 maratone in 7 continenti in 7 giorni!

Dal 25 al 31 gennaio, Chad Smith, americana di origini vietnamite, ha corso 42 chilometri, poi si è messa su un aereo e ha raggiunto la prossima destinazione. Una impresa leggendaria compiuta non certa senza difficoltà.
A cura di Biagio Chiariello

Partecipare a 10 maratone in un anno era troppo poco. Correrne quattro in cinque settimane pure non le era bastato. Farlo alla veneranda età di 70 anni comunque le andava stretto. E così Chau Smith ha deciso di battere tutti i record partecipando a sette maratone in altrettanti continenti in una sola settimana: praticamente una corsa per ogni giorno. L’anziana atleta del Missouri tra il 25 gennaio e il 31 gennaio, si è così iscritta e ha terminato la maratona di Perth (Australia), quella Singapore, poi ancora quella de Il Cairo, quella di Amsterdam, quella di The Garden City (New York) e infine Punta Arenas (Cile) e King George Island (Antartide). Ogni giorno di quella settimana, si è alzata, ha corso per 42 chilometri, quindi si è imbarcata su un aereo per la sua prossima destinazione.

L'incredibile impresa

Ora ha deciso di raccontare la sua leggendaria impresa alla BBC. "Mi allenavo da otto mesi. Negli ultimi quattro ho percorso ogni giorno delle lunghe distanze, davvero molto lunghe” ha spiegato la donna. Questo insieme di gare a distanza ravvicinata, nota come Triple 7 Quest, rappresenta un grande sforzo per gli atleti che devono affrontare sbalzi di temperatura estrema durante tutta la competizione. I 37 gradi dell’Australia, infatti, hanno provocato delle ustioni molto serie a Chau. Ma certamente la corsa più dura è stata quelle de Il Cairo. La 70enne è atterrata in Egitto appena in tempo per iniziare la maratona perché il suo volo da Singapore aveva subito un grave ritardo che ha costretto Chau a scendere dall'aereo quasi al volo per presentarsi ai nastri di partenza. "Abbiamo avuto solo dieci minuti per raggiungere l'hotel e cambiare i vestiti. La chiave della porta poi non funzionava, in quel momento mi sono quasi messa a piangere!” ha ammesso la donna alla BBC. Viste le difficoltà, i suoi sponsor le hanno suggerito di correre una mezza maratona, ma lei non si è data per vinta: è riuscita a percorrere tutti e 42 chilometri in appena cinque ore e 51 minuti.

 Chad, una donna nata per correre

Prima di pensare alla Triple 7 Quest , Chau Smith non ha detto della sua sfida quasi a nessuno. Ha deciso di custodire il suo segreto fino al giorno prima della partenza. Anche se questa non è stata certo la sua prima sfida sportiva. Un anno prima ha partecipato alla maratona della Tanzania e il giorno dopo ha scalato i quasi 6 km del Monte Kilimanjaro. "In tutta la mia vita ho fatto cose folli. Da bambina, quando vivevo in Vietnam, era molto testarda, e facevo tutto ciò che mi passava per la testa", ha detto all'emittente britannica. Chau non si stanca davvero mai di correre. Ha partecipato anche alla maratona di Boston del 2013, quella dell’attentato costato la vita a 3 persone. Quando si “riposa” gestisce la sua lavanderia negli Stati Uniti, dove si è trasferita nel 1972. "Ho una vita stressante e lavoro fino a 10 ore al giorno, ma questo non mi impedisce di correre perché mi fa sentire veramente bene", conclude.

Il padre di Martinelli vide nel futuro quando lui aveva 7 anni: la profezia si è avverata oggi
Il padre di Martinelli vide nel futuro quando lui aveva 7 anni: la profezia si è avverata oggi
La Spagna è lo spettacolo più bello dei Mondiali in Qatar: Costa Rica travolto 7-0
La Spagna è lo spettacolo più bello dei Mondiali in Qatar: Costa Rica travolto 7-0
Mbappè è (quasi) meglio di Pelè: già segnati 7 gol ai Mondiali a nemmeno 24 anni d'età
Mbappè è (quasi) meglio di Pelè: già segnati 7 gol ai Mondiali a nemmeno 24 anni d'età
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni