277 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
19 Luglio 2021
13:00

Italbasket, Quadarella e altri atleti a rischio quarantena: in aereo con il giornalista positivo

Paura per 37 atleti azzurri, che rischiano la quarantena preventiva per aver viaggiato sullo stesso aereo del giornalista italiano risultato positivo all’aeroporto di Tokyo Henada, appena giunto in Giappone. Tra gli italiani impegnati ai Giochi Olimpici che erano sul volo, figurano tutti i giocatori della nazionale di basket e di quella di tuffi, la nuotatrice Simona Quadarella e Vincenzo Nibali, insieme al resto del gruppo del ciclismo su strada.
A cura di Valerio Albertini
277 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Sale l'apprensione per gli atleti azzurri presenti sullo stesso volo del giornalista italiano risultato positivo al Covid-19 all'arrivo in Giappone, all'aeroporto di Tokyo Henada, dopo essere risultato negativo a un tampone effettuato a Roma prima di partire. A quattro giorni dall'inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo, in programma dal 23 luglio all'8 agosto, sono ben 37 gli atleti italiani che rischiano di dover effettuare la quarantena preventiva, non potendosi allenare e non potendo nemmeno essere certi di poter gareggiare alle Olimpiadi, anche se al momento nessuna misura è stata comunicata da parte delle autorità giapponesi.

La speranza è che questi non siano classificati come contatti stretti del giornalista positivo. In questo senso, il precedente della squadra di atletica inglese può dare conforto alla delegazione azzurra. Gli atleti britannici, come quelli italiani, hanno viaggiato in aereo con un passeggero che non faceva parte della loro delegazione e, pur essendo risultati tutti negativi al tampone, sei di loro e due membri dello staff sono stati costretti alla quarantena perché considerati contatti stretti della persona positiva, mentre il resto del gruppo non ha dovuto effettuare l'isolamento.

I 37 atleti presenti sull'aereo

Moltissimi i nomi illustri presenti sull'aereo, a partire dai 12 che compongono la nazionale di basket guidata da Meo Sacchetti, qualificatasi a Tokyo 2020 dopo la splendida vittoria del Torneo Preolimpico, in finale contro la Serbia. Simone Fontecchio, Danilo Gallinari, Niccolò Mannion, Nicolò Melli, Riccardo Moraschini, Alessandro Pajola, Achille Polonara, Giampaolo Ricci, Marco Spissu, Amedeo Tessitori, Stefano Tonut e Michele Vitali potrebbero, dunque, incorrere tutti nell'isolamento preventivo. Nella loro stessa situazione si trovano i ragazzi e le ragazze del ciclismo su strada, guidati dal c.t. Davide Cassani, compreso Vincenzo Nibali. Insieme a lui, hanno viaggiato Marta Bastianelli, Alberto Bettiol, Damiano Caruso, Marta Cavalli, Giulio Ciccone, Elisa Longo Borghini, Gianni Moscon e Soraya Paladin.

Sul volo era presente anche Simona Quadarella, speranza azzurra per quanto riguarda il nuoto, con le compagne Annachiara Mascolo e Giulia Vetrano. Un'altra nazionale al completo che ha viaggiato sullo stesso aereo è quella di tuffi, con Noemi Batki, Elena Bertocchi, Sarah Jodoin Di Maria, Lorenzo Marsaglia, Chiara Pellacani e Giovanni Tocci a rischio quarantena. Con loro, infine, c'erano anche le pugilesse Angela Carini, Rebecca Nicoli, Giordana Sorrentino e Irma Testa, i lanciatori del peso Leonardo Fabbri e Zane Weir e l'azzurra dello skateboard Asia Lanzi.

277 CONDIVISIONI
466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni