28 Luglio 2022
16:06

Netflix in sostegno ai registi e sceneggiatori ucraini, fornirà formazione cinematografica

Il colosso dello streaming collabora con un progetto pensato dall’Accademia del cinema ucraino per fornire sostegno alla produzione di contenuti ucraini. Una formazione in regia e post produzione a cura di Neflix di Netflix e sussidi economici per i team creativi.
A cura di Giulia Turco

Anche Netflix fornirà supporto agli sceneggiatori ucraini sfollati dalla guerra con un’iniziativa messa in campo da L’Accademia del cinema ucraino e House of Europe. Mentre il paese entra nel sesto mese di conflitto, si pensa ad una ripartenza su tutti i fronti compreso quello della cultura e dell’intrattenimento. I registi ucraini infatti “colpiti dalla guerra pur con preoccupazioni di carattere vitale, continuano ad essere registi, pieni di idee e competenze professionali delle quali il mondo dovrebbe accorgersi ora più che mai”, ha fatto sapere Christian Diemer che dirige il programma di House of Europe.

Previste sovvenzioni per i team creativi ucraini

L’iniziativa arriva pochi mesi dopo il lancio dell’Ukranian Content Club, supervisionata da FILM.UA con la quale colossi dell’industria televisiva come BBC e Netflix hanno preso l’impegno a pre acquistare o a co produrre contenuti ucraini. Il programma dell’Accademia cinematografica ucraina fornirà 48 sovvenzioni per lo sviluppo di una sceneggiatura per una cifra pari a 15 mila dollari per ciascun team creativo che dovrà essere composto da uno sceneggiatore e un produttore. Le candidature verranno poi esaminate da un team di registi e produttori ucraini, tra i quali la produttrice Natalia Strybuk, il produttore creativo Olesya Lukyanenko e Serhiy Zlenko, rappresentante nazionale dell'Ucraina presso Eurimages.

Stipendi garantiti ai creators ucraini

Nel frattempo un’altra iniziativa lanciata da House of Europe garantirà 100 stipendi pari a 1000 dollari a tutti i creators che ne faranno richiesta, oltre ad una formazione fornita in collaborazione con Netflix su regia e post produzione. "L’industria cinematografica ucraina sta attraversando tempi difficili, dunque è estremamente importante che continui a funzionare e a svilupparsi”, ha fatto sapere Anna Macuck, direttrice esecutiva dell’Accademia cinematografica. “Riteniamo che il sostegno alla produzione cinematografica e seriale in ucraina, sotto forma di sovvenzioni per lo sviluppo di progetti e sessioni con esperti internazionali aiuterà l’industria ad andare avanti”.

A Cannes Mariupolis 2, il film del regista ucciso nel conflitto in Ucraina
A Cannes Mariupolis 2, il film del regista ucciso nel conflitto in Ucraina
Il regista premio Oscar Paul Haggis fermato in Italia con l'accusa di violenza sessuale e lesioni
Il regista premio Oscar Paul Haggis fermato in Italia con l'accusa di violenza sessuale e lesioni
Un Tg in lingua ucraina ogni giorno, la scelta della Rai
Un Tg in lingua ucraina ogni giorno, la scelta della Rai
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni