276 CONDIVISIONI

Britney Spears: “Restai incinta di Justin Timberlake, abortii perché non voleva il bambino”

Nella biografia “The woman in me”, Britney Spears fa una rivelazione sconcertante: rimasta incinta di Justin Timberlake ai tempi della loro storia d’amore, fru costretta ad abortire. “Lui non voleva diventare padre”, ha rivelato la popstar.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
276 CONDIVISIONI
Immagine

Cresce l’attesa intorno al libro The woman in me, la biografia con la quale Britney Spears ha promesso di raccontare tutta la verità sulla sua vita. Il libro uscirà il 24 ottobre in tutto il mondo ma People è riuscito a entrare in possesso di una serie di anticipazioni sconcertanti. Una su tutte fa riferimento all’interruzione di gravidanza pubblicata da Britney quando era ancora una ragazzina. Legata a Justin Timberlake, altra icona della musica pop, Britney fu costretta ad abortire perché il compagno non intendeva diventare padre. Si tratta di un passaggio che riscrive completamente la storia d’amore tra i due, almeno per quanto riguarda ciò che negli anni è trapelato all’esterno: dalle dichiarazioni, poi rivelatesi essere un falso, a proposito dell’amore solo platonico tra i due, entrambi vergini secondo quanto fatto trapelare dai rispettivi entourage, ai reali motivi della separazione.

Britney Spears incinta di Justin Timberlake: “Una delle esperienze più dolorose della mia vita”

People ha pubblicato in anteprima un estratto dal libro di Britney che fa riferimento all’aborto subito quando era ancora solo una ragazzina. “Scoprire di essere incinta fu una sorpresa ma non una tragedia”, scrive la popstar 41enne nella sua biografia, “Ho amato così tanto Justin e ho aspettato il giorno che avremmo avuto una famiglia insieme. Sarebbe successo molto prima di quanto avevo previsto”. Timberlake, tuttavia, sarebbe stato di diverso avviso: “Non era contento della gravidanza. Diceva che non eravamo pronti ad avere un bambino nella nostra vita, che eravamo troppo giovani”. E a proposito dell’aborto ha aggiunto: “Se la decisione fosse stata lasciata a me, non l’avrei mai fatto. Eppure Justin era così sicuro di non voler diventare padre. Fino ad oggi, è una delle cose più dolorose che abbia mai vissuto in vita mia”. La relazione tra Spears e Timberlake terminò nel 2002.

Le accuse al padre Jamie Spears

Spazio anche alle accuse di Britney al padre Jamie, per anni suo tutore legale prima che la conservatorship fosse revocata. “Sentirsi come se non fossi mai abbastanza bravo è uno stato d'animo schiacciante per un bambino. Mi aveva inculcato quel messaggio da ragazza, e anche dopo aver realizzato così tanto, continuava a farlo”, racconta conta Britney in uno dei passaggi più dolori del suo libro, “Sono diventata un robot. Ma non solo un robot: una sorta di robot bambino”. Il controllo esercitato dal padre l’ha provata a lungo della possibilità di scegliere:

Se mi avessero lasciato vivere la mia vita, so che avrei seguito il mio cuore, ne sarei uscita nel modo giusto e avrei risolto tutto. Sono passati tredici anni in cui mi sentivo come l'ombra di me stessa. Ora ripenso a mio padre e ai suoi soci che hanno avuto il controllo sul mio corpo e sui miei soldi per così tanto tempo e mi fa sentire male. Pensa a quanti artisti maschi hanno scommesso tutti i loro soldi; quanti avevano abuso di sostanze o problemi di salute mentale. Nessuno ha cercato di togliergli il controllo sui propri corpi e sul proprio denaro . Non meritavo quello che mi ha fatto la mia famiglia.

276 CONDIVISIONI
L’aborto di Britney Spears, incinta di Justin Timberlake: “In casa tra dolori allucinanti”
L’aborto di Britney Spears, incinta di Justin Timberlake: “In casa tra dolori allucinanti”
L’aborto di Britney Spears, incinta di Justin Timberlake: “In casa tra dolori allucinanti”
L’aborto di Britney Spears, incinta di Justin Timberlake: “In casa tra dolori allucinanti”
La presunta reazione di Justin Timberlake al libro di Britney Spears: "Pentito di averle fatto del male"
La presunta reazione di Justin Timberlake al libro di Britney Spears: "Pentito di averle fatto del male"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni