37 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2023

Chi è Rosa Chemical, il rapper di Polka a Sanremo con Made in Italy

Manuel Franco, vero nome di Rosa Chemical, è un rapper italiano di 24 anni: è tra i big del Festival di Sanremo 2023. Classe 1998, ha raggiunto il successo con la canzone Polka e da poco ha pubblicato “Non è normale”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
37 CONDIVISIONI
Rosa Chemical
Rosa Chemical
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2023

Rosa Chemical, nome d'arte di Manuel Franco Rocati, è stato uno die protagonisti del Festival di Sanremo 2023 con il brano "Made in Italy" che si è classificato all'ottavo posto. Rosa è un rapper italiano nato nel 1998 (24 anni) a Grugliasco, ma arrivato ben presto a Torino, dove ha cominciato la sua formazione artistica. Ha più volte ripetuto, nelle interviste e nei suoi brani, di essere "politicamente scorretto", di non aver preclusioni verso qualsiasi forma d'arte e di rappresentazione, come ha dimostrato anche al Festival, soprattutto nella serata finale quando è sceso tra il pubblico, ha fatto salire Fedez sul palco e lo ha baciato in bocca in diretta nazionale. Partito dal mondo dei graffiti, è diventato brevemente una delle voci più dissacranti del panorama urban torinese, poi nazionale, sia per il suo approccio libero alla scrittura, sia per i messaggi che ha continuato a rilanciare sui social. Dal 2018 è diventato anche uno dei modelli di Gucci in Italia, sfilando in diverse occasioni.

Chi è Rosa Chemical, il cantante in gara a Sanremo 2023

Manuel Franco Rocati, vero nome di Rosa Chemical, è un rapper nato nel 1998 a Grugliasco. Ma cosa significa Rosa Chemical e perché si fa chiamare così? Il suo nome d'arte è composto da Rosa, nome della madre, e Chemical che è un riferimento ai My Chemical Romance. Il cantante è molto attivo sui social, su Facebook, Twitter, ma soprattutto su Instagram (il nickname è Gipsiboirosa) dove per lunghi periodi di tempo ha condiviso la sua quotidianità con gli utenti anche se è stata modificata nel 2022 con la cancellazione dei post precedenti al 30 maggio e dove oggi, dopo la partecipazione al Festival, conta oltre 400 mila follower.

La carriera di Rosa Chemical, da Polka a Non è normale

Si affaccia per la prima volta nel mondo della musica nel 2018 pubblica su Spotify "Kurnikova".  Solo nel 2019 avviene l'incontro con Greg Willen, produttore anche della Fsk, con cui pubblica il suo primo album "Okay Okay". L'esplosione arriva grazie a due brani in particolare: il primo è TikTok con il trapper romano Radical, che entra anche nella Viral 50 di Spotify. Il 6 marzo 2020 incomincia invece la saga "Polka", con un primo episodio con Radical e Tholonious, mentre il secondo arriva solo nel 2021 con Guè Pequeno ed Ernia. Il 2020 è anche l'anno di "Forever", preceduto da due singoli: "LOBBY WAY" e "BOHEME", mentre nel 2021 arriva la repack dell'album "Forever And Ever", in cui vengono aggiunti cinque singoli nuovi: tra questi anche "Britney ;-)" con Mambolosco e Radical. Il 2022 è l'anno della partecipazione al Festival di Sanremo con Tananai, con cui si esibisce in "Comincia tu" cover di Raffaella Carrà (cover di "A far l'amore comincia tu"), poi pubblica Polka 3 e soprattutto "non è normale" in cui, appunto, parla della sua idea di normalità.

Rosa Chemical
Rosa Chemical

La vita privata di Rosa Chemical: "Cosa mi piace sono fatti miei"

Benché non si faccia alcun problema a parlare di sessualità è difficile sapere qualcosa sulla vita privata di Rosa Chemical. Ha più volte parlato apertamente della sua sessualità, rilanciando anche la sua apertura mentale sull'argomento, come ha dichiarato in un’intervista a Rolling Stone: "Nessuno saprà mai cosa mi piace. Sono fatti miei. Non nascondo che mi piace fare sesso, ne ho sempre fatto tanto".

Rosa Chemical a Sanremo: l'ottavo posto e il bacio a Fedez

Rosa Chemical sul palco dell'Ariston ha presentato "Made in Italy", una canzone dal ritmo scatenato di cui è autore, scritta insieme a Paolo Antonacci, il figlio di Biagio. Il cantante attraverso la sua musica affronta con ironia gli stereotipi dell'italianità: non è la sua prima volta al Festival. Nel 2022, infatti, duettò con Tananai nella serata cover con il brano A far l'amore comincia tu di Raffaella Carrà. Questa volta, però, Rosa arriva a Sanremo da protagonista, tra i 28 Big e forse senza aspettarsi di finire all'ottavo posto finale, con enorme consenso popolare, anche grazie alla cover di "America" fatta assieme a Rose Villain. Il cantante, infatti, è stato una delle sorprese positive di questa edizione, creando non poso scompiglio. Prima della sua partecipazione aveva creato scompiglio politico, confermandolo dopo la sua apparizione. Ma a creare il caos è stato soprattutto il bacio sulle labbra che si è dato con Fedez: durante la finale, infatti, il cantante è sceso dal palco per portare il rapper sul palco, e alla fine dell'esibizione lo ha baciato sulle labbra, scatenando sia polemiche politiche che un siparietto dietro le quinte tra Fedez e Chiara Ferragni.

37 CONDIVISIONI
713 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views