2.543 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2022
2 Febbraio 2022
23:08

Emma Marrone e il gesto femminista sul palco di Sanremo 2022

Emma Marrone ha cantato la canzone Ogni volta è così sul palco di Sanremo 2022. Il testo recita “Ogni volta è così, siamo sante o puttane. E non vuoi restare qui e neanche scappare” e il segno femminista di una vagina, simbolo di libertà sessuale e autonomia di pensiero, ha scatenato le reazioni di approvazione sui social.
2.543 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Emma Marrone ha cantato la canzone Ogni volta è così sul palco di Sanremo 2022. Il testo recita "Ogni volta è così, siamo sante o puttane. E non vuoi restare qui e neanche scappare" che, come lei stessa ha spiegato, "sottolinea che non parla di relazioni tossiche bensì di relazioni complesse. Molti amici stanno insieme in una bolla di finzione e per non stare da soli. Non si rischia. Io mi rivolgo alle donne ma il messaggio è per tutti". Il gesto femminista di una vagina che ha accompagnato quel particolare passaggio ha colpito il pubblico dell'Ariston e dei social, che hanno apprezzato ancora una volta il modo in cui Emma si è spesa a favore della causa di genere.

Com'è nato il simbolo della rivoluzione sessuale

Il gesto della vagina con le dita rivolte verso l'alto o verso il basso rappresenta in modo stilizzato una vulva. Questo gesto è divenuto popolare negli anni settanta durante le proteste per la parità e i diritti delle donne, anche se non si è certi della sua esatta origine. Pare sia stato usato per la prima volta da Giovanna Pala a Parigi nel 1971 durante un convegno che trattava in modo evocativo la violenza sulle donne, un triangolo fatto con le dita, unendo le punte dei pollici e quelle degli indici, lasciando un vuoto nel mezzo che simboleggiasse lo spiraglio di libertà attraverso cui potesse avere sfogo quella rivoluzione sessuale.

In una folta schiera di manifestanti, la giovane femminista lanciò al cielo questo segno di protesta, confessando di averlo visto sulla copertina di una rivista femminista francese chiamata Le torchon brûle. Di lì in poi, fu usato prima in Francia e poi in tutta Europa come simbolo per liberare dell'organo sessuale femminile dai tabù e dai vincoli culturali che lo portavano a essere funzionale solo alla riproduzione. Ha acquisito sempre di più un significato profondo, a tal punto da stimolare la riflessione sull'utilizzo dei contraccettivi e sull'autonomia della donna nei confronti della sua sessualità.

I punti bonus per il Fantasanremo 2022

Sta di fatto che al di là del nobile intento, c'è un particolare nel regolamento del Fantasanremo 2022 che desta qualche sospetto: portare sul palco dell'ariston "Dichiarazioni, gesti o simboli pro femminismo" vale +10 punti. In una serata in cui il gioco legato al Festival ha preso il sopravvento con la parola "papalina"e lo stesso "fantasanremo", non stupirebbe che Emma si sia lasciata tentare per unire le due cose e appagare così l'entusiasmo dei milioni di fan che la seguono sui social.

2.543 CONDIVISIONI
570 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni