Un uomo che precipita in un vulcano inattivo durante un’escursione e sua moglie che, anche se terrorizzata, riesce a raggiungerlo e salvarlo. È stata sicuramente una luna di miele “movimentata” quella vissuta da Clay Chastain e dalla sua sposa Acaimie. Come si legge sui media statunitensi, i due giovani sposi dell’Indiana avevano deciso di trascorrere la loro luna di miele nell’isola caraibica di St. Kitts. Sono partiti il giorno dopo il matrimonio e, solo quattro giorni dopo il loro arrivo sull’isola, Clay ha avuto il terribile incidente. La coppia aveva organizzato un’escursione in montagna: Clay a un certo punto aveva deciso di proseguire e arrampicarsi sul vulcano inattivo per poterlo ammirare da vicino mentre Acaimie aveva deciso di aspettarlo più in basso, non sentendosela di affrontare quella scalata. Il dramma è avvenuto mentre lui era vicino al cratere: qualcuno è andato storto e a un certo punto l’uomo si è ritrovato a terra insanguinato. “Un momento stavo salendo, il secondo dopo il mondo era sottosopra e ho sentito chiamarmi”, ha raccontato Chastain.

La moglie: "Un miracolo sia riuscito a salvarsi" – La moglie era ovviamente terrorizzata, temeva di trovare il marito senza vita, ma nonostante la paura si è arrampicata e si è poi calata nel cratere. Fortunatamente lì ha trovato il marito ferito,  ma ancora vivo. Con l’aiuto della moglie Clay è riuscito ad alzarsi e a camminare mettendosi in salvo. Quando ha potuto, la donna ha chiamato i soccorsi che, intervenuti poco dopo sul posto, hanno trasportato l’uomo in ospedale. A causa della caduta l'uomo ha riportato una commozione cerebrale, alcune vertebre fratturate, una frattura del cranio e anche danni all’udito. “È un miracolo che sia stato in grado di sostenersi per tutto il tempo con le lesioni che ha subito”, ha raccontato la moglie. A causa delle ferite, il giovane non può tornare negli Stati Uniti con un volo commerciale: per aiutarlo a pagare un'ambulanza aerea è stata quindi aperta una pagina GoFundme che ha raccolto più di 35000 dollari.