Una mamma ha pubblicato sui social network una fotografia di sua figlia di pochi mesi intenta a bere da un boccale di birra. La piccola, secondo quanto riferisce 7News, avrebbe appena sei mesi e l'immagine che la vede protagonista è accompagnata da un commento ironico: "La piccola ama bere birra dalla mamma". Ovviamente, e comprensibilmente, la donna è stata sommersa da critiche e insulti da altri utenti. "Sono la madre di un bambino e non gli permetterei mai di bere un alcolico", ha detto una donna, mentre altri sono stati molto più severi e in molti casi offensivi, anche invocando un intervento della polizia e annunciando una denuncia formale.

Quella di far bere ai figli piccole quantità di alcol sembra essere diventata una moda per non pochi statunitensi, convinti chissà perché che in questo modo diventeranno bevitori responsabili. In realtà, come spiega il Telegraph. “Alcune ricerche mostrano come i bambini che sono stati introdotti all’alcol da molto piccoli rischiano maggiormente di diventare adolescenti bevitori e di sviluppare problemi legati all’alcool in età adulta”. Non vi sono infatti dubbi che l'alcol fa sempre male ai bambini perché, anche in quantità minimali, si deposita nei tessuti più ricchi di lipidi e può causare ebbrezza e sovraccarico al sistema nervoso centrale. Non a caso il National Capital Poison Center degli Stati Uniti lo dichiara addirittura un veleno. Questo perché l’alcol compromette il sistema nervoso centrale (uccidendo le cellule neurali, che nei bambini si stanno ancora sviluppando) e causa ipoglicemia, che a sua volta può indurre a coma, e dunque morte. Le conseguenze poi si estendono al fegato: l’alcool nei bambini compromette infatti le funzioni epatiche, dal momento che il loro fegato non è ancora del tutto formato.