Una rara malattia che le sta "pietrificando" tutto il corpo. È quanto sta accadendo a Rajeshwari, una bambina di sette anni costretta a vivere una vita tutt’altro che semplice. È una bambina che vive in India, in un’area tribale dello stato di Chhattisgarh, e che è affetta da ittiosi epidermolica, una malattia che la costringe a convivere con vesciche ruvide che, oltre a deturparle la pelle, le hanno coperto braccia, gambe e parte della schiena. Per lei è doloroso anche camminare e sedersi e, per poter ricevere della cure che possano calmare i dolori, è costretta a recarsi in un'altra città perché nel suo distretto praticamente non esiste assistenza sanitaria. Come scrive il tabloid britannico Daily Mail, che ha raccontato la storia della piccola Rajeshwari, a causa di questo raro disturbo la bambina sta vivendo una vita da inferno.

Chi soffre di questa condizione è costretto a convivere per tutta la vita con la malattia – È stato un dermatologo in ospedale, il dottor Yash Upender, a diagnosticare alla piccola l’ittiosi epidermolitica. Al momento non esiste una cura e chi ne è affetto deve convivere con questa fastidiosa condizione per tutta la sua esistenza. I medici in India si sono imbattuti in pochi casi come questo e la ricerca sulla malattia è scarsa nel Paese. “Non c'è stata alcuna grande svolta in termini di ricerca. Attualmente, la scienza non ha alcuna cura per questo disturbo”, le parole del dottor Satyaki Ganguly dell’All India Institute of Medical Science di Raipur.