L’hanno travolta mentre camminava sulla SS 123, al margine della strada, nel tratto che collega Campobello di Licata e Canicattì. È morta sul colpo Jasmin Bono di 21 anni, originaria di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. Sul posto è arrivata un'ambulanza con personale medico a bordo che ha potuto soltanto constatare la morte della giovane ragazza. L'incidente è avvenuto al chilometro 8. Sul posto hanno effettuato i rilievi di carabinieri di Licata.

Il conducente dell'auto si sarebbe inizialmente allontanato ed è stato poi rintracciato dai militari dell'Arma. Si tratta di un uomo di 43 anni di Canicattì che ha ammesso le proprie responsabilità, sostenendo di non essersi accorto della donna che camminava sul ciglio della strada. Per il momento è stato denunciato, ma su di lui pendono le accuse di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Sono in corso ulteriori indagini dei carabinieri locale. Pare che la ventunenne fosse ricoverata nel reparto presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Barone Lombardo di Canicattì, dal quale si era allontanata volontariamente.