66 CONDIVISIONI

Ultima Generazione occupa Piazza Barberini: “Da ottobre 2024 proteste senza fine né precedenti”

Gli attivisti per il clima di Ultima Generazione hanno annunciato un periodo di mobilitazione “senza fine e senza precedenti” da ottobre 2024. Ieri hanno occupato piazza Barberini per i morti di caldo e sul lavoro.
A cura di Alessia Rabbai
66 CONDIVISIONI
Gli attivisti e le attiviste di Ultima Generazione a Piazza Barberini
Gli attivisti e le attiviste di Ultima Generazione a Piazza Barberini

Gli attivisti e le attiviste per il clima di Ultima Generazione nel pomeriggio di ieri, sabato 25 maggio, hanno manifestato a Piazza Barberini, srotolando degli striscioni con scritto ‘Fondo riparazione' e ‘1 ottobre Giustizia piazza del Popolo', sedendosi in strada in diversi cerchi e aprendo un'assemblea popolare sul tema delle morti di caldo e di lavoro. Ultima Generazione ha denunciato che due attiviste mentre raggiungevano la piazza per partecipare alla protesta "sono state fermate senza motivo e portate in commissariato". I manifestanti hanno annunciato che dal primo ottobre 2024 partirà a Piazza del Popolo un periodo di mobilitazione "senza fine e senza precedenti. Maggio per chi già sa, ottobre per chi lo capirà".

Gli attivisti di Ultima Generazione con gli striscioni in Piazza Barberini
Gli attivisti di Ultima Generazione con gli striscioni in Piazza Barberini

"In Italia si muore di caldo e di lavoro"

Piazza Barberini, nel cuore del centro storico della Capitale e in prossimità di Via Veneto verso le 16 è diventata quello che gli attivisti e le attiviste per il clima hanno definito "un luogo di democrazia diretta, dove le persone deliberano sulle condizioni della loro vite. Le scelte del governo stanno spegnendo la democrazia, l’oppressione si fa ancora più forte. Nel primo trimestre di quest’anno sono 151 i morti di lavoro, oltre 18mila i morti di caldo nel 2022. Può essere solo fatalità la strage di morti sul lavoro così come quella dei morti di caldo? Può essere fatalità lo sterminio dei campi, la cementificazione che aumenta le zone di calore? Quanto tempo ancora ci vorrà per sciogliere i blocchi emotivi che negano il collasso ecologico? Chi porta le responsabilità di queste morte persone? Riprenderci la democrazia, le piazze, come abbiamo fatto oggi a Piazza Barberini è il primo passo per sovvertire la cultura della morte e dell’oppressione che è alla base delle scelte del governo. Perché noi siamo democrazia".

Gli attivisti di Ultima Generazione a Piazza Barberini
Gli attivisti di Ultima Generazione a Piazza Barberini

"Si portano in cella i giornalisti"

I manifestanti hanno ricordato il recente e grave episodio dei tre giornalisti fermati mentre stavano per documentare il blitz di Ultima Generazione al Ministero del Lavoro e portati in commissariato, nonostante avessero mostrato ai poliziotti il tesserino che prova l'iscrizione all'ordine professionale e i documenti di riconoscimento: "Si portano in cella giornalisti, mentre svolgono il proprio dovere di informazione e noi abbiamo scelto di occupare la piazza e le strada per tentare di svegliare le coscienze e salvare la democrazia".

66 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views