Il cadavere di un uomo è stato trovato all'interno di un canale di scolo in zona Tumulito a Fondi (provincia di Latina), a pochi passi dal mare. Stando a quanto si apprende, il corpo apparterrebbe a un 45enne indiano che era scomparso da diversi giorni. Restano ancora da chiarire, per il momento, le cause del decesso. La morte sarebbe avvenuta poche ore dopo la scomparsa. L'ipotesi più accreditata, al momento, è quella dell'incidente poiché sul cadavere non ci sono segni evidenti di una colluttazione, di violenza o comunque in generale che possano fare pensare a una morte violenta. Per questo gli investigatori ritengono che l'uomo, fino a prova contraria, potrebbe essere morto a causa di una caduta, forse a causa di un'alterazione psicofisica dovuta all'uso di alcol e droga o forse, in alternativa, a causa di un malore fatale.

Disposta autopsia sul cadavere per stabilire cause morte

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato locale e una squadra di vigili del fuoco. Il ritrovamento del cadavere ad opera di un passante è stato effettuato nella mattinata di oggi, lunedì 14 dicembre. Sul posto è arrivato anche il pm di turno, dottor Antonio Sgarella, che ha disposto l'autopsia sul cadavere. Il corpo è stato trasferito, dopo gli accertamenti compiuti in loco, alla camera mortuaria del cimitero comunale di Fondi in attesa degli esami più approfonditi per stabilire con esattezza le cause della morte dell'uomo. Non sembrano esserci dubbi, come anticipato, sulla sua identità: è un uomo di 45 anni di origini indiane la cui scomparsa era stata denunciata diversi giorni fa.