video suggerito
video suggerito
Giubileo 2025

Scavi a piazza Pia, Gualtieri annuncia che lavori finiranno per il Giubileo nonostante reperti trovati

Il sindaco Gualtieri e il ministro Sangiuliano hanno annunciato che il cantiere di piazza Pia terminerà entro i tempi stabiliti nonostante gli importantissimi reperti archeologici scoperti durante gli scavi.
A cura di Enrico Tata
18 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Nel corso di una conferenza stampa a Castel Sant'Angelo, il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, e il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, hanno annunciato che, nonostante i reperti archeologici ritrovati durante gli scavi, i lavori nel cantiere del sottopasso di piazza Pia termineranno nei tempi previsti.

Gli scavi a piazza Pia: scoperta antica lavanderia

Gli scavi hanno permesso di portare alla luce un'antica fullonica, una ‘lavanderia' dell'epoca, risalente alla seconda metà del II secolo dopo Cristo.

Il cantiere sarà completato, quindi, entro l'inizio del Giubileo. Una volta terminati i lavori, una piazza pedonale collegherà l'area di Castel Sant'Angelo con via della Conciliazione.

Gualtieri: "Valorizzeremo scavi e completeremo il cantiere"

Il sindaco Gualtieri ha spiegato che "questo è un caso positivo di come la collaborazione istituzionale può portare a una soluzione doppiamente positiva. Noi abbiamo fatto questo ritrovamento importantissimo, molto significativo e l'abbiamo fatto proprio grazie ai cantieri. Il messaggio che vogliamo lanciare è che valorizzeremo questo ritrovamento e realizzeremo nei tempi previsti piazza Pia, che sarà impreziosita ulteriormente da queste scoperte".

Immagine

La fullonica sarà prelevata e sistemata nei giardini di Castel Sant'Angelo. Se tutto andrà bene, nei prossimi mesi sarà effettuato lo smontaggio e il rimontaggio del materiale archeologico. Si tratta, ha riconosciuto Gualtieri, di un lavoro molto complesso. La commissione che valuterà il progetto si riunirà il prossimo 18 giugno. Se l'esito sarà positivo serviranno 10 giorni per lo smontaggio e dal 25 giugno ripartiranno gli scavi e i lavori.

La sovrintendente Daniela Porro ha evidenziato che gli scavi hanno portato alla luce un contesto archeologico ancora sconosciuto, "un valore aggiunto per lavori così importanti per la città. La scoperta più importante è relativa alla fullonica, un ambiente di servizio molto grande dove si potevano lavare e trattare panni e vestiti. Ci offre uno spaccato di vita quotidiana ed è importante che tutto questo possa essere reso pubblico e valorizzato. I lavori pubblici non si possono fermare e quindi è importantissimo che ci siano eventi come il Giubileo che si ripercuotono sull'aspetto della città".

Immagine

Durante la conferenza sono stati illustrati i risultati degli scavi archeologici. Così il ministro Sangiuliano: "Dobbiamo trovare un punto di equilibrio tra tutela e modernizzazione del tessuto urbano. Troveremo sempre un punto di equilibrio su questo".

Immagine
18 CONDIVISIONI
52 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views