Matteo Salvini
in foto: Matteo Salvini

Dopo l'annuncio di Virginia Raggi, che si è ricandidata a sindaca di Roma, centrodestra e centrosinistra stanno cercando il loro rispettivo candidato da lanciare nella sfida per il Campidoglio. Se nel campo del Partito democratico è ancora notte fonda e la mossa della prima cittadina sembra avere ancora di più agitato le acque, il leader della Lega, Matteo Salvini, ha dichiarato di aver "già incontrato diversi candidati per Roma". L'identikit, ha svelato lo stesso segretario del Carroccio in un'intervista rilasciata ad Agorà Estate su Rai Tre, è quello di "un manager" più che di un politico: "Per Roma ci vuole un sindaco normale, con tutto l'affetto che ho per la Raggi non ne ha fatta una, serve qualcuno che ami la città e asfalti le strade e svuoti i cestini". Raggi, ha continuato Salvini, "si goda gli ultimi giorni da sindaca. Non ne ha azzeccata una per questa città, che è stupenda".

Il candidato sindaco di Roma del centrodestra verrà scelto in autunno

Il nome del candidato del centrodestra, però, non verrà discusso e scelto prima delle regionali di settembre: "Io sono abituato a fare un passo alla volta, pensiamo prima a quelle". D'accordo su questo punto anche Fratelli d'Italia, i cui vertici fanno filtrare che il partito "stringerà i tempi sul nome del candidato in autunno, in coordinamento con gli alleati". Giorgia Meloni, per il momento, sembra non essere della partita perché punta ad incarichi nazionali, forte dei sondaggi che le attribuiscono sempre più voti e consensi. In campo potrebbe scendere Fabio Rampelli. "Non credo alla formula salvifica del candidato della società civile. Occorre un profilo che conosca bene la città e che sia conosciuto nella città, che non debba passare mesi o anni per imparare ad amministrare, ed in questo senso un profilo politico con adeguato curriculum può essere ideale", ha dichiarato il capogruppo in Assemblea capitolina, Andrea De Priamo.