194 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Febbraio 2021
21:44

Roma, sale sull’autobus senza la mascherina e aggredisce un passeggero che le chiede di indossarla

Una ragazza di 24 anni è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio e lesioni aggravate dopo aver lanciato e aggredito un passeggero di un bus Atac che le aveva chiesto di indossare la mascherina. La giovane era salita sul mezzo pubblico sprovvista del dispositivo di protezione individuale.
A cura di Filippo M. Capra
194 CONDIVISIONI
(Repertorio)
(Repertorio)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Momenti di concitazione, e paura, a bordo di un autobus dell'Atac a Torre Maura, a Roma, quando una ragazza di 24 anni si è scagliata contro un altro passeggero che le aveva chiesto di indossare la mascherina. Secondo quanto riportato da Repubblica, infatti, la giovane sarebbe salita sul mezzo pubblico senza vestire il dispositivo di protezione individuale, obbligatorio in ogni spazio pubblico all'aperto e al chiuso, scatenando le ire dell'altro viaggiatore.

Chiede ad una passeggera di indossare la mascherina, aggredito

Tutto è successo intorno alle 11.45 della mattinata di oggi, lunedì 8 febbraio, quando la ragazza ha reagito male all'invito di un altro giovane lanciandogli il cellulare sulla testa. A quel punto, dunque, i due hanno dato il via ad una zuffa terminata in poco tempo dagli altri passeggeri che li hanno divisi. Qualcuno, poi, ha allertato le forze dell'ordine, arrivate in pochi minuti all'altezza di via Casilina. Riportata la tranquillità, i poliziotti hanno denunciato la ragazza di 24 anni per interruzione di pubblico servizio e lesioni aggravate. Il giovane, invece, è stato soccorso e medicato sul poso dagli operatori sanitari del 118. Dopo il trasferimento al pronto soccorso, è stato dimesso con una prognosi di cinque giorni.

Aggrediscono e rapinano passanti, arrestati

I carabinieri di Roma hanno arrestato due persone alla stazione ferroviaria di Termini per aver aggredito e rapinato i passanti dei sottopassaggi di accesso alla stazione. I due ragazzi, un ventenne di origini egiziane e un ventitreenne di origini tunisine, rivelatisi poi essere entrambi senza fissa dimora e con precedenti penali, avrebbero compiuto i reati di cui sono accusati nelle settimane scorse, mettendo a segno diversi colpi. Gli investigatori ora sono alla ricerca dei loro complici.

194 CONDIVISIONI
32106 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni