Sia la piazza dell'immacolata, a San Lorenzo, che la scalea del Tamburino, a Trastevere, sono state chiuse a causa di assembramenti. I vigili sono intervenuti presso le due piazze, due luoghi simbolo della movida romana, a causa della presenza di tantissimi ragazzi in un numero tale che rendeva impossibile rispettare le norme anti-Covid.

Tantissimi romani anche in via del Corso, ma secondo alcuni in numero minore rispetto ai weekend delle scorse settimane. "Sono venuta due settimane fa e c'era il triplo della gente. Certo, gli assembramenti ci sono, però vedo che fanno rispettare le distanze ai negozi, si creano file lunghissime, chilometriche. Comunque sembra che la situazione vada un po' meglio. Ma probabilmente molte persone staranno al mare, fanno 20 gradi", racconta una signora a passeggio in via del Corso.

Assembramenti e folla anche ad Ostia

Folla sul litorale romano e soprattutto ad Ostia, con numerose pattuglie di polizia presenti in piazza Anco Marzio per sorvegliare e intervenire in caso di assembramenti. Dalla tarda mattinata al primo pomeriggio sono state registrate lunghe file sulle strade che portano sul litorale romano, a nord e a sud di Roma. Ristoranti e locali pieni su tutta la costa, da Fregene a Passoscuro, da Ostia ad Anzio. Domani, domenica 27 febbraio, previsto un afflusso ancora maggiore di persone, dato che si preannuncia una giornata caratterizzata da sole e temperature alte, praticamente primaverili. Nella prima parte della mattinata di oggi, inoltre, sulla città di Roma c'era una densa nebbia e questo ha scoraggiato i romani a fare una gita fuori porta.