Emergenza rifiuti Roma
10 Febbraio 2022
20:00

Rifiuti, approvati i progetti per nuovi impianti a Roma: ecco dove saranno

Casal Selce, Cesano, Ponte Malnome e Rocca Cencia. La giunta capitolina ha approvato la delibera con i progetti per i nuovi impianti di trattamento dei rifiuti di Roma.
A cura di Alessia Rabbai
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Emergenza rifiuti Roma

Nuovi impianti di raccolta e trattamento dei rifiuti a Roma. È quanto stabilito stamattina dalla giunta capitolina con l'approvazione di due delibere di progetti con deleghe ad Ama Spa, per partecipare ai bandi del Pnrr. Ciò che serve alla Capitale e di cui si prevede la realizzazione sono nuovi centri di raccolta dei rifiuti e biodigestori, impianti grazie ai quali si possa chiudere la ricorrente emergenza romana, con la speranza di arrivare così a concludere il ciclo almeno di una parte delle tipologie di rifiuti all'interno del territorio comunale.

Dieci centri di raccolta dei rifiuti a Roma

Uno dei due documenti approvati dall'assemblea capitolina prevede che nel territorio di Roma Capitale vi siano dieci centri di raccolta dei rifiuti solidi urbani a Piazza Bottero, Corviale, già attivi e che saranno potenziati, mentre per i nuovi sono stati individuati Tor de Cenci, Via Wolf Ferrari, La Storta-Olgiata, Casal Selce Sud, SDO, Via Tedeschi, Severini – Via Collatina, Corcolle – Via Ripatransone-Via Petriolo, Massimina – Via B. Chesi. La loro realizzazione prevede, come reso noto dal Campidoglio, una spesa complessiva di oltre 32 milioni di euro, di cui 10 milioni finanziati con le risorse Pnrr e oltre 22 milioni con fondi a carico del Piano investimenti di Ama.

Quattro impianti per i rifiuti a Roma

Con la seconda delibera la giunta capitolina ha approvato i progetti per la realizzazione di quattro impianti, con una spesa complessiva di 161 milioni di euro, di cui 123 sarebbero finanziati con le risorse Pnrr e 38 con fondi provenienti dal piano degli Investimenti di Ama. Due impianti biogas, ossia di digestione anaerobica, che tratteranno la frazione organica dei rifiuti in località Casal Selce (XIII Municipio) e Cesano (XV Municipio), il primo a Nord Ovest e il secondo nella periferia Nord della Capitale. Inoltre hanno trovato approvazione anche i progetti per la realizzazione di due impianti destinati al recupero della carta a Ponte Malnome nella Valle Galeria (Municipio XII) e della plastica Rocca Cencia (Municipio VI).

Gualtieri: "Roma avrà i suoi impianti dopo più di quindici anni"

"Roma dopo più di quindici anni realizza moderni impianti pubblici per mettere in campo l'economia circolare e chiudere il ciclo dei rifiuti. Con le due delibere di oggi Roma coglie l'opportunità del Pnrr per realizzare impianti green e sostenibili, essenziali per compiere un salto di qualità che ci consentirà di non dover più rincorrere soluzioni tampone, disperdendo risorse pubbliche e caricando di costi eccessivi i cittadini – ha commentato il sindaco Roberto Gualtieri – Puntiamo a trasformare Roma in una città normale, una città nella quale ciò che oggi viene considerato straordinario, diventi ordinaria amministrazione".

102 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni