Dal 76esimo al 50esimo posto tra le città in cui si vive meglio. Un balzo in avanti, per Roma, di ben 26 posizioni in un anno. Lo certifica la classifica sulla Qualità della Vita 2020 stilata dal quotidiano Italia Oggi e dall'Università La Sapienza di Roma. Una classifica che quest'anno è diversa e ciò è ribadito anche nella parte della ricerca in cui viene spiegata la metodologia utilizzata: l'effetto Covid ha influito sui parametri e con ciò si spiega il tonfo, per esempio, di alcune città del nord Italia. La pandemia, per il momento, non ha avuto effetti così critici sulla Capitale e anche questo ha permesso il salto in avanti in classifica. Nella voce ‘Sicurezza e Sociale', Roma balza dal 50esimo al quinto posto, mentre scendono, invece, gli indicatori che riguardano la raccolta dei rifiuti e il settore del trasporto pubblico.

Qualità della vita 2020, la classifica

Per quanto riguarda le prime posizioni, in testa alla classifica 2020 c'è la provincia di Pordenone, che scalza quella di Trento. Al terzo posto c'è Vicenza, che lo scorso anno era 14eisma, e al quarto c'è Padova. Ascoli Piceno è quinta. In fondo alla classifica c'è Foggia. Milano scende al 45esimo posto dal 29esimo posto e Torino passa dal 64esimo al 49esimo posto. Napoli, infine, passa dal 105esimo posto al 103simo posto.

Per quanto riguarda le altre province del Lazio, Frosinone è all'87esimo posto, Viterbo all'84esimo, Latina 85esima e Rieti 37esima (prima provincia della regione in classifica).

La classifica delle 20 città dove si vive meglio

Questa la classifica delle 20 città italiane dove si vive meglio:

  1. Pordenone
  2. Trento
  3. Vicenza
  4. Padova
  5. Ascoli Piceno
  6. Verona
  7. Treviso
  8. Bolzano
  9. Udine
  10. Siena
  11. Macerata
  12. Verbano
  13. Aosta
  14. Cuneo
  15. Monza e Brianza
  16. Varese
  17. Como
  18. Fermo
  19. Belluno
  20. Rovigo