2.911 CONDIVISIONI
10 Marzo 2021
9:23

Pagano per la cremazione, ma nell’urna c’è solo terra: agenzie funebri sotto indagine

Agenzie funebri truffano clienti: nell’urna c’è terra e non i resti del defunto. La pm Silvia Sereni, titolare delle indagini, ha iscritto sul registro degli indagati sei titolari di altrettante pompe funebri. L’accusa è di truffa. Le indagini, stando a quanto riporta il Messaggero, sono state chiuse da pochi giorni e nelle prossime ore il pm valuterà se chiedere al gip il rinvio a giudizio degli indagati.
A cura di Enrico Tata
2.911 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Pagano per cremare il loro parente defunto, ma nell'urna che gli viene consegnata non ci sono le sue ceneri, ma del semplice terriccio. I resti del corpo, invece, vengono tagliati con un coltello e seppelliti nell'area comune del cimitero. Insomma, le pompe funebri incassavano i soldi imbrogliando i loro clienti. A gennaio del 2020 è stato scoperto il primo caso al cimitero di Roma Prima Porta e così sono cominciate le indagini dei carabinieri del nucleo radiomobile. Sono stati complessivamente undici i casi simili scoperti dai militari e così la pm Silvia Sereni, titolare delle indagini, ha iscritto sul registro degli indagati sei titolari di altrettante pompe funebri. L'accusa è di truffa. Le indagini, stando a quanto riporta il Messaggero, sono state chiuse da pochi giorni e nelle prossime ore il pm valuterà se chiedere al gip il rinvio a giudizio degli indagati.

Il caos sulle cremazioni a Roma

Il coronavirus ha causato quest'anno un aumento significativo dei decessi a Roma e a cavallo tra novembre e dicembre questo ha comportato caos e ritardi nelle cremazioni, soprattutto al cimitero Flaminio. I forni non riuscivano ad esaudire tutte le domande inviate e ci sono stati giorni in cui le salme in attesa di essere ridotte in cenere erano addirittura 1500.

Nel mese di novembre l’ufficio denunce di morte di Roma Capitale ha registrato 3.940 decessi, con un aumento addirittura di 1.525 decessi sullo stesso mese del 2019. Più 63,4 per cento. "Si tratta del dato più alto mai raggiunto in un mese, nella città di Roma", faceva notare Ama.

L'11 febbraio scorso, inoltre, parte dell'impianto del cimitero Flaminio-Prima Porta, è stato sequestrato dai carabinieri su disposizione della procura. I militari hanno evidenziato una situazione di grave degrado, con urne rotte o aperte nascoste in alcuni capannoni, resti ossei sparsi ed escrementi di ratto.

2.911 CONDIVISIONI
Aperto profilo fake a luci rosse della consigliera leghista Corrotti: "Vieni a chattare con me"
Aperto profilo fake a luci rosse della consigliera leghista Corrotti: "Vieni a chattare con me"
Resta intrappolata sotto un masso ed è in pericolo: beagle salvata dai vigili del fuoco
Resta intrappolata sotto un masso ed è in pericolo: beagle salvata dai vigili del fuoco
491 di Viral News
Revocati il sequestro e l’oscuramento di Fanpage.it: grazie, ma non c’è niente da festeggiare
Revocati il sequestro e l’oscuramento di Fanpage.it: grazie, ma non c’è niente da festeggiare
6.352 di Fanpage.it
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni