“Oggi in città si celebra una giornata di lutto cittadino, ho chiesto ai commercianti di osservare un minuto di silenzio abbassando le saracinesche e ho chiesto alla fabbrica di suonare la sirena che scandisce i turni di lavoro. Una sirena che suona fuori i turni soltanto il venerdì santo. Oggi suonerà alle ore dodici per osservare un minuto di silenzio. La volontà dei commercianti è stata quella di chiudere per tutta la giornata in memoria di Willy”. Così il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, dopo il minuto di silenzio sotto la piazza del Comune ha commentato nel suo ufficio la triste giornata di lutto cittadino per l’omicidio di Willy Monteiro, avvenuto lo scorso sabato notte, proprio a pochi passi dal Palazzo del Comune che oggi ha le bandiere a mezz’asta. Ieri sera a largo Oberdan, luogo dove Willy è stato pestato a morte, i sindaci della zona, insieme alla famiglia di Willy, al Vescovo della diocesi Velletri-Segni e a rappresentanti della Regione, hanno deposto un mezzo di fiori. Sopra il mazzo di fiori ora c’è una piccola croce e un cartello con scritto "Ciao angelo mio Willy".

Il sindaco di Colleferro: "Ferocia inaspettata nella nostra comunità"

“Colleferro è una città costernata – ha continuato il giovane di sindaco e consigliere metropolitano – addolorata da un fatto terribile la cui cattiveria non ci aspettavamo in una comunità come la nostra, che è una comunità di studenti, una comunità di lavoratori. Quanto accaduto lo scorso sabato rappresenta un po’ una sconfitta che mi duole affermare, che mi duole accettare. Io ho lavorato molto sulle questioni culturali, ricevendo anche derisioni. L’ho fatto perché credevo che la mia generazione, i miei coetanei, perché di coetanei si tratta sia per quanto riguarda la vittima e gli assassini – dovesse ritrovare un bagaglio culturale, una profondità spirituale, amore per la conoscenza che mai potrebbero essere accompagnate con la violenza, con la ferocia e con la sete di sangue".

Il Comune di Paliano aiuterà la famiglia per le spese del funerale e per la ricerca di un avvocato

“Noi come amministrazione abbiamo deciso sia per una questione morale sia per la situazione economica della famiglia di sostenere le spese del funerale. Anche per quanto riguarda la tutela legale e la nomina degli avvocati daremo una mano, anche con l’aiuto della Regione Lazio”. Queste le parole di Domenico Alfieri, sindaco di Paliano, il paese di Willy. Il presidente del consiglio regionale Mauro Buschini si sta adoperando per trovare un avvocato del foro di Frosinone. “Tra l’altro – continua Alfieri – c’è molta disponibilità da parte di molti studi legali di sostenere la famiglia in maniera gratuita. Il papà di Willy è un muratore, lavora a Roma e la mamma fa le pulizie in casa. Una famiglia riservata”. Paliano proclamerà lutto cittadino il giorno del funerale. Funerale per il quale bisognerà aspettare qualche giorno dopo i risultati dell’autopsia.