386 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Omicidio al Quadraro, 54enne chiama la polizia: trovato morto in casa

Omicidio nella notte al Quadraro, dove il 54enne Andrea Fiore è stato trovato morto in casa con ferite d’arma da fuoco al torace.
A cura di Alessia Rabbai
386 CONDIVISIONI
Immagine

Un uomo di cinquantaquattro anni è stato ucciso a colpi di pistola in casa in via dei Pisoni in zona Quadraro a Roma, poco distante dalla stazione della metro linea A Porta Furba: si chiamava Andrea Fiore. L'omicidio risale alla notte tra domenica 26 e lunedì 27 marzo e si è consumato nel territorio della periferia Sud-Est della Capitale. La vittima è una persona con vari precedenti di polizia ed è stata lei stessa a chiedere l'intervento urgente delle forze dell'ordine.

L'uomo ferito a morte al torace

Secondo quanto ricostruito finora al momento dei fatti era circa mezzanotte e mezza, l'uomo si trovava all'interno della sua abitazione. Ha chiamato la Questura, spiegando che gli avevano sparato. Subito si è attivata la macchina dei soccorsi, tra forze dell'ordine e sanitari. Sul posto in pochi minuti sono arrivati gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato San Giovanni. I poliziotti sono entrati all'interno dell'appartamento insieme ai vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma. Hanno trovato l'uomo attinto al torace e ormai morto riverso a terra proprio dietro alla porta d'ingresso.

Indagini a 360 gradi

Inutile l'intervento del personale sanitario giunto in ambulanza, per l'uomo non c'è stato purtroppo nulla da fare per salvargli la vita. Presenti sul posto anche gli agenti della Polizia Scientifica, che hanno svolto i rilievi di rito. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile, che ha effettuato le verifiche del caso, ascoltato alcune persone e sta cercando di ricostruire la dinamica dell'accaduto. D'aiuto potrebbero rivelarsi le immagini delle telecamere di sorveglianza, qualora fossero presenti in zona.

I poliziotti stanno cercando di capire se ci siano e se abbiano immortalato il passaggio degli aggressori. Al momento non si esclude alcuna pista, si indaga a 360 gradi. L'ipotesi è che qualcuno lo abbia raggiunto nella sua abitazione per poi aprire il fuoco contro di lui con l'obiettivo di ucciderlo. Terminate le verifiche sul posto, la salma è stata trasferita in obitorio, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per l'autopsia.

386 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views