175 CONDIVISIONI
1 Agosto 2022
16:53

Omicidi su commissione: l’ex giocatore della Lazio Corvesi e Er Principe dell’Olgiata

Cinque arresti per l’agguato fallito a ottobre del 2020 ad Acilia ad Alessio Marzani. Dall’inchiesta emerge un quadro inquietante di commissione tra mafia albanese e “neri”. Della banda di assassini su commissione facevano parte Alessandro Corvesi, ex compagno della show girl Antonella Mosetti e giocatore della Lazio, e Matteo Costacurta, ultras appartenente ad una famiglia di nobili romani che fa il killer per hobby.
A cura di Emilio Orlando
175 CONDIVISIONI

A Acilia e Ostia, tra sangue e narcotraffico con sicari legati Massimo Carminati, detto "Er Cecato", c'era anche un ex giocatore della SS Lazio ex compagno della showgirl Antonella Mosetti, e un nobile appartenete ad un casato veneto. I killer venivano reclutati attraverso una chat criptata del dark web, chiamata "Sky Ecc", dove stati stati pianificati anche omicidi di magistrati che indagavano sui legami tra criminalità albanese, e crimine organizzato romano. Un quadro inquietante, quello emerso dalle indagini, che conferma come accanto alla mafia del "Paese delle Aquile", che ha il pieno controllo del business della droga nella Capitale, si materializza sempre il potere dei "neri" alla corte di Carminati.

"Lo mannamo a giocà a briscola e tressette co' San Pietro"

"Lo mannamo a giocà a briscola e tressette co' San Pietro. Dije che prepara 45(mila euro ndr.), e fa tutto solo pure co moto e pistola e entro du settimane je chiude la pratica, stamo a ammazzà cristiani mica a comprà vestiti". Nei messaggi criptati, che i cinque criminali arrestati per il tentato omicidio di Alessio Marzani si inviavano per pianificare l'esecuzione, poi non andata a buon fine, emergono i legami con il mondo degli ex Nar, che fa da sfondo al narcotraffico ed agli affari criminali dei una certa importanza.

L'ex giocatore della Lazio Corvesi a capo del gruppo

L'esecuzione, avvenuta in via Leonardi ad Acilia, regno delle famiglie criminali legate alla camorra dei Costagliola e dei Sanguedolce era stata organizzata dall' ex giocatore di calcio professionista con un passato nella SS Lazio Alessandro Corvesi, ex compagno della show girl Antonella Mosetti e dal criminale albanese Elvis Demce, il cui nome figura anche in molte inchieste della direzione distrettuale antimafia Capitoline legate al mondo della droga e dei legami con la ‘ndrangheta e la camorra. Il nome di Alessandro Corvesi, arrestato già nei mesi scorsi perché trovato in possesso di 2 chili di cocaina. Come mandante dell'agguato, i carabinieri del nucleo investigativo di Ostia hanno individuato, Daniele Gallarello, un narcotrafficante di Acilia ed Ostia.

Er Principe: Matteo Costacurta killer per hobby

Ma il nome legato a Massimo Carminati, detto " Er Cecato", è quello del sicario. Si chiama Matteo Costacurta, appartiene ad una famiglia di nobili romani e fa il killer per hobby. Prima di essere arrestato, abitava in una villa faraonica all'Olgiata ed è soprannominato "San Pietro" perché è proprietario di un B&B intorno Vaticano e risulta essere in affari con Elvis Demce, il luogotenente di Carminati e Fabrizio Piscitelli assassinato il 7 agosto del 2019 al Tuscolano. Costacurta è stato soprannominato "Il Principe" per il suo sangue blu. "Ha una grandissima faccia di m… sono sicuro che durerà poco, non vedo l’ora di portare a termine l’incarico".  Si esprimeva così Costacurta, in un messaggio vocale sulla messaggistica segreta, decodificata dalla procura durante l'inchiesta coordinata dai sostituti procuratori Mario Palazzi e Francesco Cascini. L'uomo è stato già inquisiti negli anni Duemila per il suo coinvolgimento in diversi episodi di violenza legati al mondo ultras e di estrema destra, come l'assalto alle caserme e i disordini dopo la morte di Gabriele Sandri.

175 CONDIVISIONI
Nuova aggressione al San Camillo: paziente picchia 4 infermieri e 2 guardie giurate
Nuova aggressione al San Camillo: paziente picchia 4 infermieri e 2 guardie giurate
Palpeggia la nipotina e la costringe a toccarlo: nonno a processo per violenza sessuale
Palpeggia la nipotina e la costringe a toccarlo: nonno a processo per violenza sessuale
Finge di essere malato e truffa un frate per 125mila euro: denunciato dagli amici del religioso
Finge di essere malato e truffa un frate per 125mila euro: denunciato dagli amici del religioso
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni