2.512 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Nuovo focolaio a Roma, positivi sei ragazzi: hanno partecipato a una festa in Sardegna

È in corso l’indagine epidemiologica nei confronti di sei ragazzi romani tornati nella Capitale dopo una vacanza in Sardegna e dopo aver partecipato ad una festa a Porto Rotondo a Olbia, dove ha suonato un noto dj. I giovani fanno parte di gruppi diversi, ma entrambi hanno in comune la serata della movida.
A cura di Alessia Rabbai
2.512 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Sei ragazzi sono risultati positivi al coronavirus. Tutti secondo quanto comunica l'Unità di Crisi anti Covid-19 della Regione Lazio, hanno partecipato ad una festa a Porto Rotondo, in Sardegna. Si tratta nello specifico, di due gruppi distinti, ma entrambi hanno in comune la serata di movida a Olbia, che risale all'8 agosto scorso. Nei loro confronti la Asl ha avviato un'indagine epidemiologica, per risalire ai loro contatti, tracciarli, sottoporli ai test e metterli in isolamento. L'attenzione della Regione Lazio e della Asl è alta: si teme un nuovo focolaio a Roma per il rientro dei giovani in città.

Due ragazze positive al coronavirus dopo la festa a Porto Rotondo

I controlli sono scattati a seguito di due ragazze risultate positive al coronavirus che hanno manifestato i sintomi della malattia e sono state sottoposte ai test per la ricerca del virus. La Asl Roma 1 ha avvisato il Ministero della Salute, che ha allertato la Asl sarda per i tamponi. A partire da oggi, lunedì 17 agosto le discoteche di tutta Italia sono chiuse, almeno fino al 7 settembre, come imposto dall'ordinanza del ministro alla Salute Roberto Speranza, proprio a seguito dell'aumento dei contagi tra i giovani che si aggregano nei luoghi della movida, spesso senza indossare la mascherina e senza mantenere la distanza di sicurezza, con potenziali rischi per la diffusione dei contagi.

Primo positivo intercettato all'aeroporto di Fiumicino

All'aeroporto di Fiumicino, dove sono in corso da ieri i controlli sui passeggeri che sbarcano da voli di ritorno provenienti da Grecia, Croazia, Malta e Spagna, è stato intercettato il primo positivo: si tratta di un giovane abruzzese di rientro da una vacanza estiva a Malta, che è stato posto in isolamento e nei confronti del quale è partito il contact tracing internazionale per il tracciamento dei contatti.

2.512 CONDIVISIONI
32813 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views