132 CONDIVISIONI

Neonato morto dopo circoncisione casalinga, rintracciate e arrestate due donne

Due donne sono state arrestate per aver causato la morte di un neonato dopo aver praticato una circoncisione illegale: arrestate per omicidio preterintenzionale. SI ipotizza anche il reato di esercizio abusivo della professione medica.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Beatrice Tominic
132 CONDIVISIONI
Immagine

Un neonato è morto dopo essere stato circonciso giovedì sera a Monte Compatri, vicino Colonna, sui Castelli Romani a poca distanza da Roma. La circoncisione illegale è avvenuta in casa: insieme alla mamma, una donna di 33 anni di nazionalità nigeriana, c'erano altre due donne. È stata proprio una di loro a praticare l'operazione al neonato che è morto poche ore dopo, durante la notte, a causa di un'emorragia.

La mamma è stata denunciata a piede libero, mentre le altre due, anche loro di nazionalità nigeriana, dopo giorni di ricerche, sono state rintracciate e arrestate: ora si trovano nel carcere femminile di Rebibbia in attesa della convlaida. Tutte e tre sono indagate dalla procura di Velletri per omicidio preterintenzionale, mentre per le due arrestate si aggiunge anche l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione medica. Sul corpo piccolo sarà presto effettuata un'autopsia per chiarire le cause del decesso.

La circoncisione illegale praticata giovedì sera

La circoncisione è stata effettuata nella serata di giovedì scorso: una delle due donne, senza alcuna qualifica, ha praticato l'operazione e qualche medicazione prima di andare via. Ma non è bastato: durante la notte la ferita si è riaperta e ha causato un'emorragia. La mamma del bimbo, spaventata, ha allertato il 112 chiedendo aiuto ai carabinieri. I soccorritori si sono precipitati a casa della donna e hanno portato il piccolo in ospedale: il tentativo è stato vano e il piccolo è morto poco dopo.

Le indagini e gli arresti

Soltanto nella mattinata di ieri, la mamma del bimbo ha raccontato agli investigatori come si sono svolti i fatti. Per prima cosa ha cercato qualcuno che fosse disponibile a praticare il rituale e poi ha dato alle due donne appuntamento a casa sua.

I carabinieri della compagnia di Frascati e della Stazione di Colonna sono riusciti a rintracciare la prima donna nella zona di Tor Vergata e ad arrestarla. Dopo aver ammesso quanto fatto, è stata proprio quest'ultima a rivelare agli inquirenti la presenza di una complice che ha praticato materialmente la circoncisione. I militari l'hanno arrestata a Mentana, dopo che la mamma del piccolo l'ha riconosciuta. A casa della donna, oltre a numerose siringhe e medicinali, sono stati trovati 4.240 euro: probabilmente si tratta dei ricavi dell'esercizio abusivo della professione. Nel frattempo i militari hanno sequestrato i cellulari di tutte le persone coinvolte nella vicenda.

132 CONDIVISIONI
Neonato morto dopo circoncisione in casa: condannate per omicidio la madre e due santone
Neonato morto dopo circoncisione in casa: condannate per omicidio la madre e due santone
Auto travolge un 47enne: morto in ospedale dopo due giorni d'agonia
Auto travolge un 47enne: morto in ospedale dopo due giorni d'agonia
Gambizzati per uno scooter, 46enne arrestato dopo 6 mesi: "Diventato latitante perché temeva vendetta"
Gambizzati per uno scooter, 46enne arrestato dopo 6 mesi: "Diventato latitante perché temeva vendetta"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni