Più di 60 anni fa ideò il programma di scambio tra studenti universitari. Sofia Corradi, conosciuta come "Mamma Erasmus", riceverà un dottorato di ricerca honoris causa. La cerimonia per il conferimento del titolo si terrà all'Università Sapienza di Roma martedì 20 aprile alle ore 11, in diretta streaming dalla Sala Senato dell'ateneo.

L'idea è nata nel 1957 dopo un viaggio di studio alla Columbia University

È il 1957 quando, di ritorno a Roma da un soggiorno di studio all'estero, Sofia Corradi scopre che il master conseguito alla Columbia University non le è stato riconosciuto in Italia. Deve, quindi, completare il percorso di studi. Ma Corradi trasforma quella delusione in opportunità: concepisce l'idea di un programma che permetta agli studenti italiani di intraprendere un periodo di studio all'estero legalmente riconosciuto nella propria università. Non è stato semplice realizzarlo. Ci sono voluti anni di lavoro e una posizione come consulente scientifico della Conferenza permanente dei rettori delle università italiane. Inoltre il progetto Erasmus, approvato a livello europeo nel 1987, è stato anche il frutto di una intensa collaborazione tra l'associazione studentesca EGEE (oggi AEGEE) e la Commissione europea. Solo nell'anno accademico 2018/2019, grazie al progetto Erasmus, sono partiti all'estero oltre 40 mila giovani italiani. Nello stesso periodo, poco meno di 30 mila ragazzi stranieri sono stati ospitati in Italia.

Il progetto Erasmus: un'opportunità per convivere con culture diverse dalla propria

Il programma Erasmus consente agli studenti universitari di svolgere una parte del proprio percorso di studi in un paese Europeo diverso dal proprio. Gli esami conseguiti durante il soggiorno all'estero, che può durare dai tre ai dodici mesi, possono essere riconosciuti dall'università di provenienza. Oltre ad essere un'occasione per approfondire i propri studi, l'Erasmus permette ai giovani di diventare più indipendenti e autonomi lontano da casa, imparare una nuova lingua e convivere con una cultura differente dalla propria. Nel 2014 il programma europeo è stato potenziato, diventando Erasmus plus, e racchiude diversi ambiti: l'istruzione scolastica e universitaria, la formazione per gli adulti e le attività sportive. Inoltre il progetto garantisce un sostegno finanziario a chi ne prende parte. Sofia Corradi, al termine della cerimonia di martedì 20 aprile, terrà in diretta streaming la lectio magistralis dal titolo "Da studentessa di Giurisprudenza a mamma Erasmus". L'evento è stato organizzato in occasione del 718esimo anniversario dalla fondazione dell’Ateneo e sarà trasmesso un video documentario sulla storia della Sapienza dal 1303 fino all’inaugurazione della prima storica sede.