Coronavirus
12 Giugno 2021
15:48

Junior Open Day Lazio, lavagne per i ragazzi e le loro emozioni: “Daje, torneremo ad abbracciarci”

“Vorrei ringraziare i ragazzi, i loro messaggi sulle lavagne sono commoventi, ci danno grande coraggio ed entusiasmo, raccontano il loro modo di vedere, le loro speranze che sono anche le nostre, per citare qualcuno di loro: ‘Daje, torneremo ad abbracciarci’”, ha commentato l’assessore D’Amato.
A cura di Enrico Tata
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Dalle cartoline di Harry Potter alle borracce per l'acqua, dalle magliette create dai ragazzi alle spillette della campagna vaccinale Junior e infine grandi lavagne per permettere ai giovanissimi di poter scrivere i loro pensieri ed esprimere le loro emozioni dopo il vaccino. Queste sono solo alcune delle idee messe in campo nella giornata di oggi, la prima giornata degli Open Day riservati ai ragazzi dai 12 ai 17 anni nel Lazio, per rendere più accogliente l’attesa dei più piccoli che stanno partecipando alle vaccinazioni Pfizer in tutta la regione.

La Asl Roma 6 ha regalato cartoline a tema Harry Potter, la Asl Roma 1 ha regalato ai ragazzi una sacchetta ecologica con all'interno una borraccia per l'acqua, la Asl di Viterbo alcune magliette create da ragazzi diversamente abili, allo Spallanzani le spillette con il logo della Campagna vaccinale Junior con un disegno fatto da Eugenia, la piccola paziente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Infine all'ospedale Bambino Gesù è stata messa a disposizione una grande lavagna dove i ragazzi hanno potuto scrivere i loro pensieri e le loro emozioni dopo il vaccino.

D'Amato: "Messaggi dei ragazzi ci danno grande coraggio ed entusiasmo"

"Desidero ringraziare tutti i nostri operatori e operatrici per il lavoro che stanno facendo, un ringraziamento particolare va anche ai pediatri e a tutte le équipe multidisciplinari presenti oggi in oltre 43 centri vaccinali per l’attenzione e cortesia rivolta alle famiglie e ai più giovani. Poi vorrei anche ringraziare i ragazzi, i loro messaggi sulle lavagne sono commoventi, ci danno grande coraggio ed entusiasmo, raccontano il loro modo di vedere, le loro speranze che sono anche le nostre, per citare qualcuno di loro: ‘Daje, torneremo ad abbracciarci’”, ha commentato l'assessore D'Amato.

25950 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni