4 Novembre 2021
17:34

Il primo consiglio comunale dell’era Gualtieri, Celli nominata presidente d’aula

In aula Giulio Cesare si è tenuta la prima Assemblea Capitolina dopo l’elezione di Roberto Gualtieri a sindaco di Roma. In aula anche l’ex sindaca Virginia Raggi e il leader di Azione Carlo Calenda. La consigliera Svetlana Celli, Partito democratico, è stata votata come presidente dell’Assemblea Capitolina.
A cura di Enrico Tata

Virginia Raggi è tra le prime ad arrivare in aula Giulio Cesare insieme alla piccola truppa di consiglieri del Movimento 5 Stelle. È la prima volta che l'ex prima cittadina di Roma siede tra i banchi dell'opposizione e non sullo scranno del sindaco, dove ora siede Roberto Gualtieri. In aula sono presenti tutti i consiglieri, 48 in totale, e tutti gli assessori della nuova giunta di centrosinistra.

Celli nominata presidente dell'Assemblea Capitolina

A presiedere c'è Valerio Casini, lista Calenda, il consigliere più anziano, sostituito poi da Svetlana Celli, votata come presidente dell'Assemblea Capitolina. "È un onore per me ricoprire questo prestigioso incarico. Ringrazio ognuno per la fiducia, ringrazio il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Accolgo questa fiducia con umiltà, senso di responsabilità e spirito di servizio verso la nostra città e verso i cittadini", ha dichiarato la nuova presidente. "Oggi diamo inizio a una nuova pagina e quest'Aula sarà un luogo aperto, condiviso, trasparente. Ogni giorno. Non sarà mai una fortezza chiusa in un Palazzo. Voglio dedicare questo momento e il lavoro dei prossimi anni alla memoria delle prime parlamentari elette nel 1946. Sono trascorsi 75 anni da quel primo voto per le donne, tanta strada abbiamo fatto, ma altrettanta, se non di più, ne dovremo ancora fare. E lo faremo insieme, lo faremo per la dignità della nostra funzione. Concludo con le parole di Ernesto Nathan: ‘Prometto poco per mantenere tanto'".

Calenda attacca sulla vicepresidenza: "M5S e Fdi si accordano sottobanco"

I segretari d'aula sono Claudia Pappatà, Partito democratico, e Fabrizio Santori, Lega. I vicepresidenti sono Carmine Barbati (Lista Civica Gualtieri), con funzione vicaria, con 28 voti, e Paolo Ferrara (M5s) con 14 voti. Un accordo sulla vicepresidenza, che non è andato giù a Carlo Calenda, presente anche lui in aula, dopo aver dichiarato che per il momento rimarrà come consigliere capitolino: "Abbiamo assistito al solito accordo sottobanco M5s-FdI con la scusa da parte della destra che noi abbiamo detto ‘votate Gualtieri. I 5 stelle come noto sono un punto di riferimento dei progressisti però votano con FdI, la situazione è piuttosto kafkiana ma era scontato. Accordo all'Assemblea Capitolina tra FdI e 5S per spartirsi le cariche consiliari. La logica è la seguente: siccome i 5S (alleati del Pd) non hanno appoggiato Gualtieri Meloni gli regala Vicepresidente e presidente della Commissione Expo. La politica della Meloni per Roma".

Gualtieri: "Coinvolgeremo i romani, loro impegno è fondamentale"

"Rivolgo un saluto a tutti i romani e le romane, a tutti i cittadini che ripongono tante aspettative nel lavoro che dovremo svolgere. Un saluto anche ai romani di nuova generazione. Roma ha saputo affrontare la sfida difficile della pandemia con straordinario senso civico. I romani hanno dimostrato impegno e abnegazione. Voglio esprimere il mio pensiero alle vittime della pandemia e ai sanitari che ci stanno aiutando a fronteggiare questa emergenza. Un grazie anche al governo e alla Regione per come hanno gestito la campagna vaccinale. E il mio appello è affinché tutti si vaccinino", le prime parole in aula del sindaco Gualtieri. "Insieme alla giunta dedicheremo il massimo impegno nel governo della città, ma anche a favorire l'ascolto reciproco e la partecipazione dei cittadini alle sfide che ci attendono. I romani vanno ascoltati e coinvolti e questo può contribuire al riscatto e al rilancio di questa città".

Vince linea Raggi: per entrare al Consiglio comunale non serve essere vaccinati
Vince linea Raggi: per entrare al Consiglio comunale non serve essere vaccinati
Roma, la camera ardente di David Sassoli in Campidoglio
Roma, la camera ardente di David Sassoli in Campidoglio
134.972 di Fanpage.it Roma
Svolta di Azione, da movimento a partito: "La giunta ombra per sfidare Gualtieri e il primo congresso"
Svolta di Azione, da movimento a partito: "La giunta ombra per sfidare Gualtieri e il primo congresso"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni