159 CONDIVISIONI
7 Giugno 2022
13:09

Disabile si mette alla guida e sfonda il cancello del commissariato: doveva denunciare un furto

Vittima di un furto in casa, un uomo costretto sulla carrozzina ha deciso di non aspettare l’arrivo dell’ispettore per sporgere denuncia: si è messo in macchina e ha guidato fino al commissariato, sfondando il cancello.
A cura di Beatrice Tominic
159 CONDIVISIONI

Si è recato in commissariato a bordo della propria automobile e ha abbattuto il cancello dell'edificio. È quanto accaduto a Guidonia, all'ingresso del commissariato che si trova in viale Kennedy, dove un uomo disabile è salito in macchina e ha guidato fino al commissariato, sfondando il cancello d'entrata. La scelta di mettersi alla guida nonostante la disabilità probabilmente è dovuta al mancato arrivo degli agenti di polizia in casa sua, come si legge nell'articolo pubblicato oggi da il Corriere della Sera.

L'arrivo al commissariato

L'uomo, un 43enne costretto sulla sedia a rotelle con precedenti penali legati allo spaccio di stupefacenti, aveva allertato le forze dell'ordine a causa di un furto che si è verificato nel suo appartamento, ma non era arrivato ancora nessuno per sporgere la denuncia, azione che, nel suo caso, sarebbe dovuta avvenire a domicilio. Il 43enne stava aspettando un ispettore della polizia quando ha deciso, invece, di mettersi in automobile e di raggiungere in autonomia il commissariato. Proprio per aver sfondato il cancello, però, è stato lui ad essere denunciato dalla polizia di Guidonia nella mattinata di ieri, lunedì 6 giugno.

Il mancato arrivo dell'ispettore

La vettura su cui è arrivato il 43enne è un modello vecchio della Fiat Punto, oggi sequestrata: non appena sfondato il cancello, i poliziotti hanno aiutato l'uomo ad uscire dall'abitacolo e, parlandogli, hanno scoperto che qualche ora prima aveva chiamato il 112, numero di emergenza unico (nue), per segnalare di essere stato vittima di un furto in casa. In breve tempo una pattuglia si è recata nell'abitazione per un sopralluogo e sono iniziate le fasi per sporgere denuncia. Per concludere queste pratiche, però, sarebbe presto arrivato l'ispettore.

159 CONDIVISIONI
Turista in vacanza ad Anzio muore annegata mentre fa il bagno al mare
Turista in vacanza ad Anzio muore annegata mentre fa il bagno al mare
Tre indagati per la morte del bimbo annegato in piscina a Grotte di Castro
Tre indagati per la morte del bimbo annegato in piscina a Grotte di Castro
Incidente Argentario: chi è l'ex ginnasta Anna Claudia Cartoni, ancora dispersa in mare
Incidente Argentario: chi è l'ex ginnasta Anna Claudia Cartoni, ancora dispersa in mare
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni