Blitz all'alba in diversi quartieri della capitale: dalle prime ore del mattino gli agenti della Polizia di Stato e della Polizia di Roma Capitale sono impegnati in una vasta operazione antidroga tra le zone di Montesacro, Primavalle, Portuense, Casalotti e nel Comune di Fiumicino. Decine gli agenti impegnati, diversi gli appartamenti perquisiti e le persone arrestate. Il blitz, denominato ‘Operazione Stanley', è ancora in corso ed è portato avanti della Polizia di Stato Commissariato Fidene e della Polizia Roma Capitale dell’U.O. III Gruppo Nomentano. Questa non è però l'unica operazione antidroga in corso stamattina nel Lazio: al momento, arresti e perquisizioni sono in atto anche tra Cassino, Frosinone, Napoli e L'Aquila.

Blitz antidroga a Frosinone, due le bande colpite: arresti e perquisizioni

Si tratta della seconda operazione antidroga in atto stamattina nel Lazio. Sempre alle prime luci dell'alba la Polizia di Stato di Frosinone, insieme al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, stanno eseguendo altri arresti e perquisizioni a Frosinone, Napoli e L'Aquila. Il blitz, coordinato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, è volto a smantellare due diversi gruppi criminali che operano nel settore dello spazio di stupefacenti. Non solo: sono accusati anche di reati tributari, riciclaggio ed estorsione. Arresti anche a Cassino: si tratta di persone i cui nomi compaiono in un altra indagine, ma che sarebbero sempre legate al traffico di stupefacenti. Decine le perquisizioni, con l'ausilio di elicotteri e unità cinofile. Le bande al centro dell'operazione, chiamata ‘Requiem – Ultimatum al crimine', sono due: una locale e una di origine campana radicata a Frosinone e operante nel centro – Sud.