(La Presse)
in foto: (La Presse)

Boom di contagi di coronavirus nel Lazio, con Roma che ne conta 625 e le province 321, per un totale di 1224 nuovi positivi nel bollettino di martedì 20 ottobre, in tutto il territorio della regione. A fronte dei nuovi numeri sull'andamento dell'epidemia emersi a inizio settimana, nel pomeriggio l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato ha annunciato: "Presto pronta nuova ordinanza". Il provvedimento è atteso nelle prossime ore.

Nuovi cluster di coronavirus nel Lazio

Nel Lazio aumentano i cluster di coronavirus. Nella Asl Roma 6, che conta 113 casi, 26 sono riconducibili al focolaio dell’Università Dallas di Marino. Nella Asl di Viterbo, con 108 nuovi positivi, dodici fanno parte del cluster di un convento di frati Cappuccini e sono tredici i casi di operatori con link al focolaio della casa di riposo San Francesco nel Comune di Farnese. Oggi nel sono stati processati 21mila tamponi, almeno 4mila in più rispetto a ieri, con un rapporto tra test e positivi che si attesta sul 5 per cento. Nelle ultime 24 ore ci sono stati cinque morti e 77 persone guarite.

Aumentati i posti letto per i pazienti Covid

La Regione Lazio ha reso noto che c'è stato un incremento di 1.035 posti letto a disposizione dei pazienti Covid, per un totale di 2.518 posti letto, di cui 503 di terapie intensive e sub intensive. Inoltre è stata richiesta disponibilità anche a strutture accreditate. Diventa ospedale multidisciplinare anche con funzioni Covid il San Filippo Neri (120 posti), aumenta la capacità del Policlinico Umberto I e Spallanzani rispettivamente 274 e 278 posti letto, mentre il Covid Columbus con 259 posti.