Un uomo di 38 anni è stato accoltellato ieri sera nell'androne di un palazzo in viale Mazzini a Frosinone. A chiamare i poliziotti, un residente che ha sentito le urla dell'uomo e ha capito che stava succedendo qualcosa di grave. Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno trovato il 38enne riverso in una pozza di sangue, in condizioni disperate. Portato immediatamente in ospedale a Frosinone, lotta tra la vita e la morte. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, l'aggressore non è stato ancora individuato: si tratta molto probabilmente di una persona che la vittima conosceva e con la quale aveva appuntamento. Il palazzo dove il 38enne è stato trovato ferito infatti, non era quello dove abitava. Segno che si era recato lì appositamente.

38enne accoltellato in un palazzo, indaga la polizia

Sul caso indaga la polizia, che al momento non ha ancora dato un volto e un nome all'aggressore, che ha colpito il 38enne con dei fendenti al torace. La vittima, che giace incosciente nel letto d'ospedale, non ha ovviamente potuto dare nessun elemento utile alle indagini, ma sembra che prima di essere accoltellata abbia avuto una lite furibonda col suo aggressore. Gli agenti stanno sentendo i conoscenti del 38enne (che abita a Supino) per ricostruirne gli spostamenti fatti prima di arrivare a Frosinone. Non si esclude che quanto avvenuto ieri sera sia un regolamento di conti e che il 38enne sia stato accoltellato per questioni relative alla criminalità organizzata. Gli agenti sperano che possa svegliarsi presto e fornire così elementi per fare chiarezza su quanto accaduto nell'androne del palazzo.