Quando è tornato a casa non ha potuto credere ai suoi occhi: ha infatti visto suo fratello sessantenne in stato di ubriachezza intento a maltrattare la madre disabile lanciandole delle grosse patate sulla testa. L’uomo è intervenuto, allontanando il fratello e portando la mamma in camera da letto. Sperava fosse finita lì, invece l'indomani il sessantenne è stato avvicinato dal fratello nel cortile di casa per chiarire quello che era successo la sera prima. Dalle parole si è passati ai fatti, con l'uomo che ha addirittura estratto un coltello, cercando di colpire il familiare, che fortunatamente è riuscito a schivare il fendente.

Nella colluttazione l’aggredito è riuscito a togliere l'arma dalle mani del fratello, procurandosi tuttavia un taglio a un dito della mano sinistra. Sul posto si sono precipitati i carabinieri di Poviglio, che hanno riportato la calma e sequestrato l’arma da taglio, un coltello Taurus con dieci centimetri di lama. Il fratello ferito, cinquantenne, è stato soccorso e giudicato guaribile in quindici giorni per il taglio alla mano. Il fratello maggiore è stato invece denunciato per lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi.