La Procura della Repubblica di Reggio Emilia ha aperto un  fascicolo d'inchiesta in merito alla morte di un ragazzo di 24 anni: il decesso risale a giovedì sera, intorno alle 19 e 30, e stando a quanto emerso sarebbe avvenuto in seguito a una lite famigliare. Il ventiquattrenne è morto poco dopo l'arrivo al Pronto Soccorso della città, dove è stato condotto con un ‘ambulanza chiamata poco prima a intervenire in un'abitazione di via Ibarruri, nel quartiere cittadino del Quinzio. Sul posto erano intervenuti anche i carabinieri, dopo che era stata segnalata la violenta discussione tra le pareti domestiche.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti il giovane è morto dopo una violenta discussione: non è escluso che il 24enne sia stato colpito in volto con un pugno da un familiare, forse il padre o il fratello. L'intensità del colpo avrebbe causato lesioni che si sono poi rivelate fatali. La dinamica di quanto è successo è tutta da accertare. I sanitari hanno cercato in tutti i modi di salvare la vita al ventiquattrenne, anche durante il trasporto verso l’ospedale. Ogni manovra tuttavia si è dimostrata inutile. La procura sta tentando di fare chiarezza su quanto accaduto. I carabinieri hanno acquisito diverse testimonianze, e giovedì sera si sono fermati a lungo in via Ibarruri, soprattutto all’interno della casa dove si è consumata la tragedia. Sia il fratello che il padre della vittima sarebbero stati a lungo sentiti.