1.519 CONDIVISIONI
Coronavirus
1 Giugno 2021
12:22

Vaccino a 12enni, Figliuolo: “Dobbiamo affidarci ai pediatri per immunizzare 2,3 mln di giovani”

Il commissario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo dice che per le vaccinazioni della fascia tra 12 e 15 anni, autorizzate ieri dall’Aifa, bisogna contare sull’aiuto dei pediatri: “Oggi supereremo quota 35 milioni di somministrazioni, con 23 milioni di prime dosi”, ha annunciato all’inaugurazione dell’hub vaccinazioni nella sede di Confindustria a Roma.
A cura di Annalisa Cangemi
1.519 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Secondo il commissario per l'emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo giugno sarà un mese importante per la campagna vaccinale, perché sono attese 20 milioni di dosi di vaccini contro il Covid: "A giugno daremo la spallata, è un mese di svolta: oltre 20 milioni di vaccini sono in arrivo. Dal 3 giugno si aprirà un po' a tutti la possibilità" di vaccinarsi.

"In queste ore stiamo distribuendo circa 3 milioni e 400mila dosi di Pfizer, che è il carico più grosso avuto dall'Italia in un'unica mandata", ha spiegato. Intervenuto questa mattina all'inaugurazione dell'hub vaccinazioni nella sede di Confindustria a Roma ha voluto anche rassicurare i cittadini sui vaccini per la fascia 12-15 anni, per i quali ieri è arrivato l'autorizzazione da parte dell'Aifa, dopo la decisione dell'Ema di venerdì scorso: "I dati sono confortanti, ma dobbiamo ancora combattere, ci sono le varianti che aggrediscono chi non è vaccinato e fanno circolare il virus. L'Aifa ieri ha licenziato la possibilità di un vaccino Pfizer per la classe 12-15 anni, quindi ulteriori 2.320.000 soggetti che devono essere vaccinati: in questo dobbiamo affidarci molto al ruolo dei pediatri, oltre 4mila".

"Oggi supereremo quota 35 milioni di somministrazioni, con 23 milioni di prime dosi", ha annunciato. "Come prime dosi siamo al 91% di vaccinati over 80, all'83% di over 70 e al 71% di over 60. Basta? No, dobbiamo continuare e non mollare la guardia, adesso anche con procedure proattive andando a cercare le persone da vaccinare". 

"Siamo a 2.658 punti vaccinali attivi in tutta Italia e circa 800 se ne aggiungeranno, di cui 212 di Confindustria. L'Italia ha già tutto basta avere la volontà", ha assicurato. "Questo è il piano che ho presentato a marzo che si concretizza. I numeri ci stanno dando ragione".

1.519 CONDIVISIONI
26982 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni