197 CONDIVISIONI
Covid 19
25 Gennaio 2022
09:51

Scuola, vaccinati in classe anche alle elementari con 2 positivi: l’idea del Governo per evitare Dad

Il Governo starebbe valutando una ulteriore semplificazione delle regole di quarantena a scuola per evitare la Dad: anche alle elementari gli alunni vaccinati potrebbero continuare a seguire in presenza anche con due o più positivi in classe. Le Regioni: “Da casa solo i sintomatici”.
A cura di Ida Artiaco
197 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nuove regole su quarantena e lezioni in presenza per i vaccinati anche alle elementari potrebbero arrivare nei prossimi giorni. Sono infatti questi i temi sul tavolo dell'incontro tra Governo e Regioni, insieme alle modifiche al calcolo dei ricoveri e al sistema dei colori, che verranno discussi a breve: l'obiettivo è ancora una volta quello di ridurre il più possibile il ricorso alla Dad, in particolare per bambini e e ragazzi che si sono vaccinati. Le novità maggiori riguardano le scuole elementari.

Niente dad per vaccinati anche alle elementari

Il Governo vorrebbe eliminare la didattica da remoto in automatico per tutti in caso di positivi al Covid-19 in classe, anche tra gli under 12, che hanno iniziato le vaccinazioni a metà dicembre. In questo modo, i vaccinati, sin dalle elementari, potranno continuare a frequentare le lezioni anche quando ci saranno due casi o più di contagio in una classe. I non vaccinati, invece, continueranno con la Dad per 10 giorni.

La regola della distinzione tra vaccinati e non era già in vigore per gli adolescenti di medie e superiori: per le elementari, a oggi, scatta invece in automatico il sistema di tracciamento, che però è ormai quasi del tutto a carico degli istituti a causa del sovraccarico delle Asl: è previsto test antigenico rapido o molecolare quando si scopre il caso di positività, poi un altro dopo 5 giorni dall'ultimo contatto. Se i casi positivi sono due o più, la classe va in quarantena e per 10 giorni le lezioni si svolgono in Dad.

La richiesta delle Regioni: Dad solo per i sintomatici

I ministeri della Salute e dell’Istruzione si stanno muovendo verso una maggiore semplificazione delle regole anche in virtù dei numeri sulle somministrazioni, basti pensare che ieri la percentuale delle prime dosi tra gli under 11 è arrivata al 28,5%, ma le Regioni e le associazioni chiedono anche altro. In particolare, secondo le ultime indiscrezioni, i governatori hanno chiesto che venga "semplificata la sorveglianza nelle scuole. Sotto questo profilo per non interrompere continuamente l’attività didattica in presenza è opportuno tenere in isolamento solo gli studenti positivi sintomatici".

197 CONDIVISIONI
31013 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni