Covid 19
22 Dicembre 2021
10:30

Scuola, ipotesi obbligo di Green Pass anche per studenti: 3 ragazzi su 4 a favore

La maggior parte degli studenti sarebbe a favore dell’introduzione dell’obbligo di Green Pass come requisito per seguire le lezioni. Secondo un sondaggio di Skuola.net sarebbe a favore il 75% degli alunni.
A cura di Annalisa Cangemi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Green Pass anche per studenti a scuola, per tutte le fasce d'età. La proposta avanzata da 200 sindaci italiani, e rilanciata da Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e presidente di Ali-Autonomie Locali Italiane, ha lo scopo di prevenire il ritorno della Dad ovunque, uno scenario verosimile, visto l'aumento dei contagi nelle scuole segnalato da molti istituti negli ultimi mesi. Per questo Ricci propone l'utilizzo del Green Pass alle elementari, medie e superiori: "Se non si prende un provvedimento urgente, dopo pausa natalizia questo sarà l'amaro dono nella calza della Befana. Avremo tutti in Dad".

La misura però non piace ai sindacati, che continuano a chiedere l'obbligo vaccinale, e anchela Lega si è detta contraria. Per il momento comunque si parla soltanto di ipotesi, che verranno discusse domani nella maggioranza, nella cabina di regia convocata a Palazzo Chigi. Il titolare di Viale Trastevere Patrizio Bianchi ha mostrato una parziale apertura, ma solo per un possibile obbligo di Green Pass per i ragazzi più grandi: "Domani ne discuteremo in una cabina di regia con tutti i ministri, ma per quanto mi riguarda credo che il vero strumento per evitare ritorno in quarantena sia la vaccinazione", ha detto questa mattina il ministro dell'Istruzione a Uno Mattina.

"La proposta ha trovato una opposizione molto ampia da parte di vari ambiti dell'opinione pubblica – ha detto – ma un conto sono i ragazzi più grandi che sono già vaccinati all'85%, un conto sono i bambini". 

Cosa dicono gli studenti dell'obbligo di Green Pass

Secondo un sondaggio condotto da Skuola.net, su un campione di circa 1.000 studenti, il 75% sarebbe d’accordo con l'obbligo di Green Pass a scuola, in pratica tre su quattro. Ma solamente il 28% degli intervistati chiede l'obbligo di vaccinazione per seguire le lezioni in presenza, come previsto dal 15 dicembre per tutto il personale scolastico. Per il 45%, invece, bisognerebbe dare la possibilità anche a chi non è immunizzato di entrare a scuola, lasciando la possibilità di effettuare un tampone, e solo il 27% si dice contrario a prescindere a qualsiasi forma di controllo. Chi è contrario alla proposta dei sindaci invoca il diritto allo studio: "È necessario che ogni persona sia al sicuro – spiega un ragazzo – ma di certo non si può negare l'istruzione a un ragazzo o a un bambino che non ha fatto un semplice vaccino. Il tampone mensile è un buon compromesso per rimanere al sicuro". 

"Appare chiaro che, con il nuovo quadro disegnato dall’aumento dei contagi, dovuto anche alla variante Omicron, i nostri ragazzi stanno esprimendo l’esigenza di sentirsi al sicuro durante le ore di scuola", ha Daniele Grassucci, direttore di Skuola.net, che ha commentato i dati del sondaggio.

"Ciò non toglie che l’obbligo vaccinale venga percepito ancora come una novità all’interno delle mura scolastiche. Solo dal 15 dicembre, infatti, è scattato l’obbligo per il personale. Gli studenti, poi, hanno ben presente il loro diritto allo studio, che in alcuni casi potrebbe andare in conflitto con una norma di questo tipo, come già sostenuto dai presidi. Non dimentichiamoci, infine, che in molti casi gli studenti, soprattutto minori, devono sottostare alle scelte e alle opinioni dei genitori".

31081 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni