video suggerito
video suggerito
Autonomia differenziata delle Regioni

Schlein risponde a Meloni su Autonomia e Premierato: “O la va o la spacca? Qui è l’Italia che si rompe”

“O la va o la spacca”, ha detto Meloni sul Premierato. “Qui non si tratta della sua poltrona, è l’Italia che si spacca. Non si è mai vista una sedicente patriota spaccare in due il paese con l’Autonomia differenziata, che è il cinico baratto con la Lega sul Premierato”, ha risposto Schlein.
A cura di Annalisa Girardi
99 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"O la va o la spacca: nessuno mi chieda di scaldare la sedia e stare qui a sopravvivere", ha detto ieri sera Giorgia Meloni, parlando della riforma del Premierato dal palco del festival dell'Economia di Trento. Oggi la segretaria del Partito democratico, Elly Schlein, le risponde: "L'unica cosa che si spacca è il Paese".

La leader dem chiama in causa un'altra riforma, quella dell'Autonomia: "Meloni ha detto in riferimento al Premierato ‘o la va o la spacca'. Qui non si tratta della sua poltrona, è l'Italia che si spacca. Non si è mai vista una sedicente patriota spaccare in due il paese con l'Autonomia differenziata, che è il cinico baratto di Meloni con la Lega sul premierato".

A margine di un'iniziativa elettorale ha poi aggiunto: "Ci batteremo contro un'Autonomia differenziata che vuole tenere i divari territoriali e aumentarli. Pensiamo non ci possa essere un riscatto per l'Italia senza il riscatto del Sud. Questo è ancora l'antico disegno secessionista della Lega. Non hanno messo un euro su questa riforma e il che vuol dire che non gli interessa ridurre le diseguaglianze territoriali e sociali".

La segretaria del Pd ha poi ribadito che non accetterà mai la riforma dell'Autonomia, perché sarebbe "il colpo di grazia sulla sanità pubblica che il governo di Giorgia Meloni sta già tagliando". Poi ha aggiunto: "Per noi non ci sono pazienti di serie A e di serie B a seconda della Regione in cui nascono. Dietro questo nome tecnico, Autonomia differenziata, si cela la negazione dell'accesso ai servizi fondamentali per i cittadini, scuola, salute, trasporto pubblico locale".

Per questi stessi motivi, ha concluso Schlein, il Pd si batterà anche contro "una riforma costituzionale che vuole accentrare tutti i poteri nelle mani del capo del governo". E infine: "C'è una sola cosa che tiene unite queste due riforme apparentemente diverse: è la legge del più forte e con la legge del pià forte sappiamo che fine fanno le persone più fragili. Come Pd ci batteremo contro l'Autonomia differenziata e in questo modo fermeremo anche la pericolosa riforma del Premierato".

99 CONDIVISIONI
78 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views