Coronavirus
1 Giugno 2021
14:43

Quattro Regioni verso la zona bianca: quali sono e quando cambiano le regole

Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto potrebbero passare in zona bianca il 7 giugno, altre Regioni sono pronte a spostarsi nella fascia con meno misure restrittive il 14 giugno, altre ancora il 21 giugno. A metà mese gran parte dell’Italia sarà in bianco, che significa eliminazione del coprifuoco e anticipazione delle riaperture. Resta obbligatorio indossare la mascherina, evitare gli assembramenti e seguire i protocolli di sicurezza.
A cura di Tommaso Coluzzi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Nelle prossime settimane, gran parte dell'Italia passerà in zona bianca. Dopo Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, che l'hanno già raggiunta il 31 maggio, molto probabilmente toccherà ad Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto passare nella fascia con meno misure restrittive il 7 giugno. Altre Regioni potrebbero spostarsi in zona bianca il 14 giugno, altre ancora il 21 giugno. In zona bianca viene abolito il coprifuoco e vengono anticipate tutte le riaperture. Le uniche regole che rimangono in vigore sono il distanziamento, la mascherina e il rispetto dei protocolli di sicurezza differenti per ogni attività. Per guadagnarsi la zona bianca le Regioni devono mantenersi sotto la soglia dei 50 casi di Covid settimanali ogni 100mila abitanti per tre settimane consecutive.

Quali Regioni saranno in zona bianca da lunedì 7 giugno

Sono quattro le Regioni che dovrebbero passare in zona bianca lunedì 7 giugno: si tratta di Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Per lasciare la zona gialla è necessario scendere sotto la soglia dei 50 contagi settimanali ogni 100mila abitanti per tre settimane di seguito: le quattro Regioni sono già a due consecutive. Sarà fondamentale il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità di venerdì 4 giugno, sulla base del quale il ministro Speranza confermerà il cambio di fascia. L'incidenza settimanale è in calo verticale in tutta Italia, sembra perciò altamente probabile che si confermi ancora in calo, dando il via libera per il passaggio in zona bianca delle quattro Regioni.

Zona bianca, le Regioni in cui può scattare dal 14 giugno

È più difficile dire con certezza chi passerà in zona bianca il 14 giugno. In questo caso parliamo delle Regioni che hanno avuto un incidenza inferiore ai 50 casi ogni 100mila abitanti secondo l'ultimo monitoraggio Iss. Perciò sono alla prima settimana, devono confermare il dato venerdì 4 giugno e anche venerdì 11 giugno. In questa situazione ci sono Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e la Provincia di Trento che, vista l'alta probabilità che l'incidenza continui a calare, dovrebbero lasciare la zona gialla e approdare in quella bianca lunedì 14 giugno.

Tutte le Regioni d'Italia in zona bianca: i parametri dell'Iss

Per tutte le altre Regioni bisognerà attendere ancora: se con il prossimo monitoraggio dell'Iss saranno sotto la soglia potranno aspirare ad entrare in zona bianca il 21 giugno. In generale l'incidenza media sta calando verticalmente: è scesa a 47 casi ogni 100mila abitanti la scorsa settimana, mentre quella precedente era a 66. Al momento in zona bianca ci sono solo Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, ma il gruppo crescerà certamente nelle prossime settimane.

27147 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni