44.685 CONDIVISIONI
14 Febbraio 2019
11:07

Ora il Ministero dell’Istruzione “propone” un corso su esorcismo e preghiera di liberazione

Il ministero dell’istruzione accredita un corso sull’esorcismo e la “preghiera di liberazione” per docenti di ogni ordine e grado. I destinatari sono i docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado. Dice il sito del ministero: “Il corso di propone di descrivere, analizzare e comprendere gli aspetti peculiari del ministero dell’esorcismo e della preghiera di liberazione approfondendo sia le tematiche direttamente connesse alla pratica dell’esorcismo e a una sua corretta prassi.” Tutto normale?
44.685 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le Uova nel Paniere

Il sistema SOFIA è la piattaforma online con cui il Ministro dell'Istruzione mette a disposizione tutte le iniziative formative proposte nel catalogo online dalle Scuole e dai Soggetti accreditati/qualificati MIUR ai sensi della direttiva 170/2016. In pratica Enti e Associazioni accreditati dal Ministero propongono ognuno diversi corsi e gli insegnanti (in nome della formazione obbligatoria) decidono a quali partecipare. Si potrebbe dire, semplificando, che sul sistema Sofia il Ministero propone tutto ciò che ritiene utile alla formazione di un insegnante.

Il corso "sull'esorcismo e la preghiera di liberazione"

La notizia circolava già stamattina ma grazie a un insegnante accreditato (solo loro possono entrare nel sistema) abbiamo avuto la conferma che l'iniziativa formativa ID. 26222 è un Corso sull'esorcismo e la preghiera di liberazione. Dice il sito del ministero che "il corso propone un'attenta ricerca accademica ed interdisciplinare sull'esorcismo e la preghiera di liberazione. Il corso presenta i temi concernenti gli aspetti antropologici, fenomenologici, sociali, pastorali e spirituali gli aspetti liturgici e canonici, e gli aspetti legali medici e psicologici dell'esorcismo e della preghiera dii liberazione". Il costo è di 400 euro a docente e ha 40 ore obbligatorie:

Obiettivi

Resterebbe da capire (al di là della fede di ognuno e la costituzionale laicità dello Stato) quali potrebbero essere gli obiettivi utili per degli insegnati. Ecco cosa dice il sito: "Il corso di propone di descrivere, analizzare e comprendere gli aspetti peculiari del ministero dell'esorcismo e della preghiera di liberazione approfondendo sia le tematiche direttamente connesse alla pratica dell'esorcismo e a una sua corretta prassi. sia tematiche collaterali (antropologiche, mediche, psicologiche, farmacologiche, criminologiche, legali, etc.). Compito del corso è anche quello di descrivere e verificare l'incidenza sociale di quei fattori che spingono le persone a rivolgersi agli esorcisti. Inoltre quello di fornire le necessarie competenze a sacerdoti, medici, psicologi, legali, docenti di ogni ordine e grado e in particolare docenti di religione, per affrontare tematiche di attualità sociale, dotati delle opportune conoscenze e degli adeguati strumenti di analisi e intervento". Il promotore del corso è l'Ateneo Pontificio Regina Apostulorum. I destinatari sono i docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado.

Tra gli obiettivi, addirittura leggiamo: "Bisogni sociali e individuali dello studente, conoscenza e rispetto della realtà naturale e ambientale, dialogo interculturale e interreligioso, didattica per competenza e competenze trasversali, tutela della salute (!) nei luoghi di lavoro.

È tutto normale?

44.685 CONDIVISIONI
Autore, attore, scrittore, politicamente attivo. Racconto storie, sul palcoscenico, su carte e su schermo e cerco di tenere allenato il muscolo della curiosità. Collaboro dal 2013 con Fanpage.it, curando le rubriche "Le uova nel paniere" e "L'eroe del giorno" e realizzando il format video "RadioMafiopoli". Quando alcuni mafiosi mi hanno dato dello “scassaminchia” ho deciso di aggiungerlo alle referenze.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le Uova nel Paniere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni