125 CONDIVISIONI
Tragedia sulla Marmolada, crolla ghiacciaio
4 Luglio 2022
10:09

Marmolada, Draghi a Canazei, la telefonata di Mattarella: “Stato vicino alle famiglie delle vittime”

Il premier vola a Canazei con il capo della Protezione civile Curcio per fare il punto della situazione dopo la tragedia della Marmolada, mentre il Capo dello Stato chiama i presidenti di Trento e Veneto.
A cura di Giacomo Andreoli
125 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Tragedia sulla Marmolada, crolla ghiacciaio

Dopo la tragedia sulla Marmolada, con una valanga che ha travolto decine di persone, oggi il premier Mario Draghi vola a Canazei, in provincia di Trento. Con lui il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio. I due, assieme alle autorità locali e ai soccorritori faranno il punto della situazione presso la centrale operativa che sta coordinando le operazioni di ricerca e recupero delle persone.

Intanto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha telefonato al presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, e il governatore del Veneto, Luca Zaia, per esprimere solidarietà ai familiari delle vittime, riconoscenza ai soccorritori e vicinanza alle comunità locali. "Il Capo dello Stato – ha spiegato Fugatti- ha voluto trasmettere anche alla nostra comunità oltre che ai parenti delle vittime il proprio cordoglio e la propria vicinanza. Allo stesso tempo ha espresso parole di gratitudine ai soccorritori che si stanno prodigando, in condizioni non certo facili, alla ricerca delle vittime della grossa frana che ieri pomeriggio ha causato morte e devastazione".

Attualmente risultano dispersi sulla Marmolada oltre una decina di alpinisti. Sono invece otto i feriti, di cui due sono ricoverati in gravi condizioni. Tra i feriti ci sono due cittadini tedeschi. Per ora i deceduti sono sette, dei quali quattro già identificati. Le vittime italiane sono tre. Una è originaria della provincia di Vicenza, l'altra della provincia di Treviso e sono entrambi guide alpine. Anche una terza persona identificata sarebbe veneta.

Ci sarebbero quattro alpinisti vicentini tra i dispersi nel disastro avvenuto ieri in Marmolada. Si tratta di tre escursionisti, appartenenti alla sezione Cai di Malo, e una guida. Di uno di loro, Filippo Bari, 27 anni, è comparso in queste ore sui social un selfie che riprende il giovane ieri sulla vetta della Marmolada, prima del crollo del seracco. Tra i dispersi inoltre, che al momento sarebbero una ventina, ci sarebbe anche un uomo sui 50 anni di Alba di Canazei.

125 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni