2.251 CONDIVISIONI
Legittima difesa
28 Marzo 2019
13:42

Legittima difesa, Matteo Salvini esulta: “Bellissimo giorno per italiani, non sarà far west”

Dopo l’approvazione in via definitiva della legge sulla legittima difesa da parte del Senato, il ministro dell’Interno Matteo Salvini esulta: “Oggi è un giorno bellissimo non per la Lega ma per gli italiani. Non si distribuiscono armi, non si legittima il far west, ma si sta con i cittadini perbene”.
A cura di Stefano Rizzuti
2.251 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Legittima difesa

Esulta il ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, per l’approvazione della legge sulla legittima difesa in via definitiva al Senato. Il 28 marzo diventa per il vicepresidente del Consiglio “un giorno bellissimo non per la Lega ma per gli italiani: dopo anni di chiacchiere e polemiche è stato sancito il sacrosanto diritto alla legittima difesa per chi viene aggredito a casa sua, nel suo bar, nel suo ristorante. Non si legittima il far west ma si sta con i cittadini perbene”. Parlando al Senato, dove poco prima si è tenuto il voto finale dell’Aula, Salvini ribadisce quanto detto più volte nelle scorse settimane: “Non si distribuiscono armi, non si legittima il far west, ma si sta con i cittadini perbene”.

Secondo il ministro dell’interno, “da oggi i delinquenti sanno che fare i rapinatori in Italia è un mestiere ancora più difficile e pericoloso. Quindi ovviamente punteremo su polizia, telecamera e forze dell’ordine, ma se entri in casa mia di notte armato e mascherato, io ho il diritto di difendermi prima che tu metta le mani addosso a me o ai miei figli”. Salvini, insieme ad altri esponenti della Lega, ha festeggiato l’approvazione della legge mostrando ai presenti una maglietta blu con la scritta “la difesa è sempre legittima”: “Sono almeno 15 anni che stavamo lavorando a questa battaglia, permettetemi di celebrare questo risultato, non per la Lega ma per gli italiani”, commenta ancora mostrando la t-shirt.

Il leader della Lega parla di una “grande maggioranza” che ha approvato la legge, “tranne che dal Pd che voterebbe contro qualsiasi cosa pur di dire di no”, aggiunge. “Do merito alla squadra che ci ha lavorato per anni con fruttuosi risultati – prosegue –. E grazie ai Cinque Stelle, a Fdi e Fi che hanno sostenuto questa battaglia di civiltà”. Salvini risponde anche a chi gli chiede un commento sull’assenza dei ministri M5s in Aula: “Voi badate molto alla forma, io bado alla sostanza: la legittima difesa è legge dello Stato, io bado ai risultati e questo è l’ennesimo risultato che il governo in soli nove mesi porta a casa”. Secondo il ministro dell’Interno, “non c’è nessuna perplessità per chi ha letto il testo, c’è solo la scelta dello Stato di stare con vittime e aggrediti”.

2.251 CONDIVISIONI
18 contenuti su questa storia
Legittima Difesa, Salvini a Mattarella: "Ascolto rilievi, ma ora è legge dello Stato"
Legittima Difesa, Salvini a Mattarella: "Ascolto rilievi, ma ora è legge dello Stato"
Legittima difesa, Sergio Mattarella: "La legge non indebolisce il ruolo dello Stato"
Legittima difesa, Sergio Mattarella: "La legge non indebolisce il ruolo dello Stato"
Legittima difesa, post shock dell'ex assessore Pd: "Leghisti vi sparo a vista"
Legittima difesa, post shock dell'ex assessore Pd: "Leghisti vi sparo a vista"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni