Ieri mattina la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni si è presentata a Montecitorio e ha trovato il Transatlantico, il lungo corridoio che si trova accanto alla Camera per dove passano tutti i deputati, completamente vuoto. Ha quindi pensato bene di denunciare l'assenza dei colleghi con un post sulle sue pagine social: ma ha commesso uno scivolone, dal momento che è perfettamente normale che quel corridoio sia vuoto il giovedì mattina. Come le ha fatto notare il collega del Movimento Cinque Stelle, Paolo Giuliadori, i deputati erano tutti al lavoro nelle varie Commissioni, che si trovano al quarto piano di Montecitorio, non in quello dove si trovava Meloni.

"Ops, Transatlantico deserto. Perché oggi non si vota e a chi manca non decurtano lo stipendio e non viene segnata come assenza. Tutti a casa di giovedì i moralizzatori grillini? Dai mi sento sola venite a farmi compagnia, assenteisti!
Capito perché il M5S ha bocciato la proposta di Fratelli d'Italia per fare timbrare il cartellino ai parlamentari? Ps. Noi anche oggi al lavoro, tra poco illustriamo gli oltre 500 emendamenti alla manovra presentati da Fratelli d'Italia".

Ma la gaffe è dietro l'angolo. Infatti, il giovedì mattina (il post è stato pubblicato intorno alle 10) si lavora nelle Commissioni. E, a quanto pare, Meloni non lo sa.

A ricordalo ci ha pensato il deputato del Movimento Cinque Stelle, Paolo Giuliodori, spiegando in un commento alla leader di FdI che ha sbagliato piano e approfittandone per ricordarle la sua bassissima percentuale di presenze in Aula: "Ciao Giorgia, io cambierei chi ti gestisce il calendario altrimenti non si spiega il tuo 27% di presenze in aula. Se vuoi lavorare ci trovi al quarto piano di Montecitorio, nelle varie Commissioni". Giuliodori ha poi condiviso la foto di Meloni, in cui si legge anche la sua replica, commentando: "Io sono Giorgia e non conosco il calendario dei lavori parlamentari".