445 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Agosto 2021
12:13

La campagna vaccinale rallenta: ancora 4,4 milioni di over 50 non hanno ricevuto la prima dose

Stando ai dati dell’ultimo report sulla campagna vaccinale pubblicato dal governo, sono oltre 4,42 milioni gli italiani con più di 50 anni che non hanno ricevuto la prima dose di vaccino. Per quanto riguarda i più giovani, sono 2,83 milioni quelli tra i 12 e i 19 anni che sono in attesa della prima somministrazione.
A cura di Stefano Rizzuti
445 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono ancora più di 4,42 milioni gli italiani over 50 che non hanno ricevuto la prima dose del vaccino. Un dato che scende a 2,16 milioni se consideriamo solamente le persone con più di 60 anni. Sono questi i dati che emergono dal report settimanale sulla campagna vaccinale pubblicato sul sito del governo. Nell’ultima settimana in Italia sono stati distribuite 2,7 milioni di dosi, mentre le somministrazioni sono state 3,31 milioni, anche se va sottolineato che il dato della Regione Lazio è incompleto a causa dell’attacco hacker. La media giornaliera è stata di 473mila somministrazioni, in calo rispetto alle settimane precedenti. Oltre ai 4,4 milioni di over 50 in attesa di vaccino, va sottolineato come ci siano anche 2,83 milioni di ragazzi tra i 12 e i 19 anni che attendono di ricevere la prima dose.

La vaccinazione degli over 70

Partiamo dagli over 80: sono ancora 298mila – il 6,5% – le persone con più di 80 anni che non hanno ricevuto la prima dose. Le Regioni in cui questa percentuale è più bassa sono:  Veneto 0,67%, Emilia-Romagna 1,17%, Toscana 1,23%. Quelle peggiori, invece: Sicilia 21,02%, Calabria 20,31%, Abruzzo 17,35%. Passando alle persone tra i 70 e i 79 anni sono 657mila quelle in attesa della prima dose (il 10,93%). Le Regioni migliori sono: Puglia 4,86%, Basilicata 6,83%, Lazio 7,56%. Quelle peggiori Sicilia 19,71%, Calabria 17,79%, Friuli-Venezia Giulia 15,84%.

I 50enni e 60enni in attesa della prima dose

Nella fascia d’età tra i 60 e i 69 anni sono 1,21 milioni le persone ancora in attesa della prima dose: il 16,05% del totale di questa categoria. Le Regioni in cui questa percentuale è minore sono Puglia 8,69%, Lazio 11,11%, Molise 12,77%. Le peggiori, invece: Sicilia 24,25%, Friuli-Venezia Giulia 22,26%, Valle d’Aosta 20,23%. Per i 50enni le persone mancanti sono 2,25 milioni, ovvero il 23,39% di questa fascia d’età. Le Regioni migliori sono Lazio 18,11%, Puglia 18,21%, Molise 18,43%. Percentuali più alte, al contrario, in Sicilia 30,53%, Friuli-Venezia Giulia 29,35%, Calabria 28,30%.

Le vaccinazioni nel personale scolastico

Altra categoria riportata nel report settimanale del governo è quella del personale scolastico, considerando anche l’obbligo di green pass introdotto per il nuovo anno. Non ha ancora ricevuto la prima dose il 14,87% di loro, ovvero 217mila persone. Le Regioni in cui il problema del green pass a scuola non si pone sono Friuli-Venezia Giulia e Campania, dove tutto il personale scolastico è stato vaccinato, mentre nel Lazio manca solo lo 0,51%. Le peggiori sono invece Sicilia 42,64%, Bolzano 37,34%, Liguria 34,76%.

I più giovani: quanti vaccinati mancano tra i 12 e i 19 anni

Passando alla categoria dei 16-19 anni, sono 1,06 milioni quelli in attesa di prima dose: il 45,73% del totale della fascia. Abruzzo, Puglia e Basilicata sono le Regioni con più vaccinati, sotto il 40%;  mentre sopra il 55% ci sono ancora Umbria, Toscana e Bolzano. Nella fascia dai 12 ai 15 anni manca il 76,88%, ovvero 1,77 milioni. Sotto il 70% per questa fascia d’età troviamo Emilia-Romagna e Lombardia, dove sono stati vaccinati quindi più giovanissimi. Sopra il 90% ci sono invece Toscana e Umbria.

445 CONDIVISIONI
29723 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni