1.320 CONDIVISIONI
Coronavirus
26 Luglio 2021
20:02

In arrivo nuove misure Covid: da tamponi a prezzi calmierati alla quarantena ridotta con green pass

Dopo il decreto che ha reso obbligatorio il green pass per accedere ad alcuni luoghi ed eventi, il governo sta valutando alcune misure da mettere in campo entro il 6 agosto: dal prezzo calmierato dei tamponi alla quarantena ridotta per i possessori del green pass, passando anche per le esenzioni all’obbligo di green pass.
A cura di Stefano Rizzuti
1.320 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Dopo l’introduzione del green pass obbligatorio e dei nuovi criteri per il passaggio in zona gialla delle Regioni, il governo sta ora valutando nuove misure da mettere in campo. Anche come conseguenze del green pass obbligatorio. Per il momento si è deciso solamente di rendere obbligatorio il green pass per accedere ad alcuni luoghi come i ristoranti al chiuso o i musei, mentre si attende di decidere su altri due nodi: trasporti e scuola. Se su questi temi il governo sembra voler attendere lo sviluppo della campagna vaccinale, mentre sembra invece immediato l’intervento su altre questioni, a partire dal prezzo calmierato dei tamponi e dalla quarantena ridotta per i possessori di green pass.

I tamponi a prezzi calmierati

Il decreto contenente le nuove regole per il green pass ha stanziato 45 milioni di euro, fino al 30 settembre, per effettuare i tamponi a prezzi calmierati. Rivolgendosi soprattutto a una platea specifica: dai 12 ai 18 anni, coloro che spesso non hanno ancora potuto ricevere il vaccino anti-Covid. Come spiega il Sole 24 Ore, il commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo e il ministro della Salute Roberto Speranza dovranno definire il protocollo d’intesa con le farmacie e le strutture sanitarie per effettuare test antigenici rapidi a prezzi ridotti, con una limitazione ai costi. Figliuolo sostiene che entro una “decina di giorni riusciremo a trovare un prezzo molto conveniente per chi, in attesa del vaccino, deve fare il tampone per accedere al gran pass”.

La quarantena ridotta per chi ha il green pass

Altra ipotesi a cui si sta lavorando è quella della riduzione della quarantena per le persone in possesso di green pass, soprattutto se vaccinate. Al momento è prevista per tutti una quarantena di 14 giorni nel caso in cui vengano a contatto diretto con un positivo. L’ipotesi, quindi, è che con il green pass l’isolamento venga ridotto di qualche giorno. Al momento, comunque, non è certo che questa nuova regola venga stabilita e, soprattutto, non si sa quando potrebbe essere presa questa decisione e di quanti giorni verrà ridotta la quarantena.

Green pass, chi potrebbe essere esentato dall'obbligo

Altro provvedimento necessario entro il 6 agosto è la circolare sulle esenzioni dall’obbligo di green pass. Sicuramente dovranno essere inclusi i soggetti che sono rimasti fuori dalla certificazione per questione di età, come per i casi dei giovani al di sotto dei 18 anni che in molte Regioni non hanno ancora potuto vaccinarsi. Ma ci sono, poi, anche alcune persone che saranno esentate per questioni sanitarie, certificate dal medico. Può essere, per esempio, il caso di chi non può completare il ciclo vaccinale a causa di una reazione allergica grave avuta dopo la somministrazione della prima dose.

1.320 CONDIVISIONI
27018 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni