9 Dicembre 2021
09:55

Green Pass sui trasporti, Regioni vogliono cambiare le regole: “Rischiamo di penalizzare i ragazzi”

“Rischiamo di escludere dei ragazzi dai mezzi pubblici. Se c’è qualche lieve correttivo da mettere in campo facciamolo, non è segno di debolezza”, lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, chiedendo al governo di correggere le regole sul Green Pass per i trasporti.
A cura di Annalisa Girardi

Le Regioni continuano a chiedere una revisione delle regole sul Green Pass, entrate in vigore lunedì scorso, in modo da non penalizzare soprattutto ragazzi e ragazze che prendo i mezzi pubblici per andare a scuola e che, vista la giovane età, non hanno ancora fatto il vaccino. "Rischiamo di escludere dei ragazzi dai mezzi pubblici. Se c'è qualche lieve correttivo da mettere in campo facciamolo, non è segno di debolezza", ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, intervenendo a 24 Mattino su Radio24.

Intanto, dal governo il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha commentato: "È difficile e complicato soprattutto sui mezzi di trasporto. Attraverso la prefettura abbiamo condiviso un piano per fare più controlli, ma andiamo in contro ad un periodo in cui c'è ancora bisogno di un grande senso di responsabilità, ci vuole sforzo da parte di tutti. Parliamo di controlli su una popolazione che per l'87% è vaccinata. Rimane una fetta, una minoranza, e bisogna incrementare controlli anche se non è semplice".

Il governatore del Friuli Venezia Giulia ha poi ribadito: "Il governo sta facendo le sue valutazioni per trovare una soluzione e non penalizzare i ragazzi. Dobbiamo trovare un rimedio". Chiaramente nel frattempo bisogna spingere la campagna vaccinale affinché anche le fasce più giovani della popolazione completino il ciclo vaccinale al più presto. E intanto, proseguire con la somministrazione delle terze dosi.

"Non riusciamo a fare tutti nel mese di dicembre, le dosi le abbiamo ma sono limitate", ha precisato Fedriga commentando l'aumento delle somministrazioni dovuto sia all'ampliamento della platea avente diritto alla terza dose, sia all'incremento nelle prime grazie alle nuove regole sulla Certificazione Covid. "Serve anche il personale, le Regioni stanno facendo molto. Tutte cercano personale, ma non c'è", ha aggiunto. Fedriga, che nei giorni scorsi è stato posto sotto scorta per le minacce No Vax ricevute a causa della sua posizione a favore della campagna vaccinale, ha concluso: "La cosa che mi preoccupa di meno e' essere sotto scorta, mi preoccupa di più affrontare la pandemia sanitaria ed economica".

Via libera del Cdm alle nuove regole Covid tra quarantena e Super Green pass per trasporti e fiere
Via libera del Cdm alle nuove regole Covid tra quarantena e Super Green pass per trasporti e fiere
Le nuove regole sul Super Green Pass in vigore da oggi: ecco dove servirà
Le nuove regole sul Super Green Pass in vigore da oggi: ecco dove servirà
Super Green Pass, le nuove regole dal 10 gennaio: cosa sarà vietato ai non vaccinati
Super Green Pass, le nuove regole dal 10 gennaio: cosa sarà vietato ai non vaccinati
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni