24 Dicembre 2021
07:41

Ffp2 e Super Green pass, il piano del governo per fermare Omicron: tutte le misure del nuovo decreto

Il governo ha approvato un nuove decreto che dà il via libera a una stretta per le restrizioni anti Covid: dal ritorno della mascherina all’aperto all’obbligo di indossare Ffp2 in alcuni luoghi chiusi come cinema, teatri o mezzi di trasporto, all’estensione del Super Green Pass, vediamo quali sono le regole.
A cura di Annalisa Girardi

Il governo ha approvato un nuovo decreto per cercare di contenere l'epidemia di Covid. Ieri il nostro Paese ha registrato il record assoluto di contagi dallo scoppio della crisi sanitaria e la curva, complice anche la variante Omicron, continua a impennarsi. Ieri sera in Cdm è stato approvato un provvedimento che dà il via libera a una stretta per le restrizioni anti contagio: dal ritorno della mascherina all'aperto all'obbligo di indossare Ffp2 in alcuni luoghi chiusi come cinema, teatri o mezzi di trasporto, all'estensione del Super Green Pass, vediamo quali sono le regole e da quando scatteranno.

Le nuove regole sulle mascherine

Le prime novità, come abbiamo detto, riguardano le mascherine: sarà infatti obbligatorio indossarle anche all'aperto, indipendentemente dal colore della propria Regione. Inoltre quelle di tipo Ffp2 saranno obbligatorie per accedere a teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento, eventi e competizioni sportive (sia al chiuso che all'aperto). In tutti questi luoghi, inoltre, il governo ha stabilito il divieto di consumo di cibi e bevande al chiuso. La Ffp2, inoltre, sarà obbligatoria su tutti i mezzi di trasporto.

Dove diventa obbligatorio il Super Green Pass

Con il decreto Festività arrivano anche nuove regole per quanto riguarda il Green Pass. Fino al termine dello stato di emergenza (per ora previsto al 31 marzo 2022) la Certificazione Covid rafforzata sarà obbligatoria nei bar e ristoranti al chiuso anche al banco. Il Super Green Pass obbligatorio sarà anche esteso al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere, centri culturali, sociali e ricreativi (ad esclusione di quelli educativi per l'infanzia). Per quanto riguarda i centri termali, invece, saranno escluse le attività riabilitative e terapeutiche. La Certificazione rafforzata sarà necessaria anche per visitare musei e mostre, per recarsi ai parchi tematici e di divertimento e infine per andare nelle sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Il Green Pass base, invece, sarà esteso anche ai corsi di formazione obbligatoria che si svolgono in presenza. Infine, dal 1° febbraio 2022 verrà ridotta la durata della Certificazione da 9 a 6 mesi. Il governo ha inoltre stabilito che sia ridotto anche l'intervallo di tempo tra seconda e terza dose, da 5 a 4 mesi. Infine, per entrare nelle Rsa e nelle strutture sanitarie residenziali, non solo servirà il Green Pass rafforzato, ma anche un tampone negativo nel caso si sia conclusa solo la vaccinazione primaria. A chi ha fatto anche la terza dose non sarà invece richiesto.

La chiusura delle discoteche

Il governo ha poi deciso che, fino al 31 gennaio 2022 saranno vietati tutti gli eventi, feste e concerti che implichino assembramenti in spazi all'aperto. Un modo, chiaramente, per evitare feste di Capodanno in piazza che potrebbero rappresentare occasioni di contagio. Inoltre si è deciso di chiudere le discoteche, sale da ballo e locali pubblici.

Quando entreranno in vigore le nuove misure

Al di là della riduzione della durata del Green Pass, per cui si è specificato che scatterà da febbraio 2022, le nuove misure anti contagio entreranno in vigore a breve, dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale. Per quanto riguarda l'estensione dell'obbligo di Super Green Pass, le nuove regole scatteranno immediatamente per quanto riguarda l'obbligo al bancone di bar e ristoranti, mentre dal 30 dicembre per gli altri luoghi (musei, palestre, piscine ecc…).

Mascherine sui mezzi pubblici, quali sono obbligatorie e fino a quando
Mascherine sui mezzi pubblici, quali sono obbligatorie e fino a quando
Cunial è l'unica a votare No al piano europeo contro il cancro alla Camera:
Cunial è l'unica a votare No al piano europeo contro il cancro alla Camera: "C'è dietro Bill Gates"
Perché il governo può dichiarare lo stato di emergenza per siccità e cosa cambierebbe
Perché il governo può dichiarare lo stato di emergenza per siccità e cosa cambierebbe
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni